Almeno due persone sono morte a causa dell'uragano Michael, una forte tempesta [VIDEO] di categoria 4 della scala Saffir-Simpson che ha avuto il suo landfall mercoledì pomeriggio sulle coste della Florida Panhandle. Con venti che raggiungono punte di 250 chilometri all'ora è la tempesta più forte a colpire la zona dopo l'uragano Camille nel 1969 e la terza più potente mai registrata negli Stati Uniti. Nelle stesse ore un altro ciclone chiamato Titli, di categoria 2, sta colpendo la costa centro-orientale dell'India.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ambiente

L'arrivo di Michael in Florida e le vittime

Tutti gli Stati Uniti sono rimasti incollati alle TV con il fiato sospeso, seguendo le immagini satellitari e quelle in diretta dalle zone colpite duramente dall'uragano.

I danni sono molto ingenti, in particolare per le fortissime raffiche di vento che hanno abbattuto alberi e scoperchiato i tetti di molte abitazioni.

il governatore della Florida Rick Scott, in una conferenza stampa mercoledì sera, ha dichiarato: "L'uragano Michael è la peggiore tempesta che la Florida Panhandle abbia mai visto". La prima vittima dell'uragano è morta colpita dai detriti spinti dal vento a Greensboro, a circa 30 miglia a ovest di Tallahassee, Il suo nome è Olivia Smith, come riferito dall'ufficio dello sceriffo della contea di Gadsden.

La seconda vittima è una bambina di 11 anni morta a Lake Seminole, in Georgia. È stata uccisa dalla caduta di una tettoia metallica che si è schiantata contro la roulotte della sua famiglia e l'ha colpita alla testa, secondo quanto riportato da Travis Brooks, direttore della Emergency Management Agency della Contea di Seminole.

"L'intera contea è totalmente devastata. Nessuna strada è libera ed è difficile raggiungere le persone che potrebbero aver bisogno di servizi di emergenza" ha detto Brooks all'ABC News.

L'evoluzione della tempesta

L'uragano Michael continua a indebolirsi da quando ha raggiunto il continente e non può più contare sull'energia data alla tempesta dalle acque calde del Golfo del Messico, secondo il National Weather Service. La tempesta si trova sulla Georgia e continua a spostarsi verso nord-est dirigendosi verso la South Carolina, già colpita alcune settimane [VIDEO] fa dall'uragano Florence. Avvicinandosi alla costa orientale degli Stati Uniti, l'uragano potrebbe riacquistare parte della sua energia.

"Le quantità di pioggia saranno piuttosto ingenti per alcune di queste regioni e bisogna prestare attenzione alle mareggiate che colpiranno la costa della Baia del Delaware", ha detto il meteorologo della CNN Pedram Javaheri. Alcune immagini della devastazione che l'uragano Michael ha portato sui territori colpiti:

Il ciclone Titli in India

La tempesta di categoria 2 ha toccato terra vicino all'area di Gopalpur nel distretto di Ganjam in Odisha alle 5:30 del mattino ora locale.

Inizialmente non erano state segnalate vittime e la rappresentante delle autorità locali Bishnupada Sethi aveva affermato che era stata raggiunta la missione "Zero vittime". Ha aggiunto che il governo sta monitorando le precipitazioni in varie parti dello stato ed è attento a qualsiasi potenziale situazione di alluvione. Ma alcune ore dopo è arrivata la conferma di almeno 8 morti.

Secondo l'ultimo bollettino diffuso dal dipartimento meteorologico, il ciclone ha attraversato l'Andhra settentrionale e la costa meridionale dell'Odisha e sono state registrate velocità del vento di 126 chilometri all'ora. Le scuole sono state chiuse ed i trasporti sono interrotti in tutte le regioni colpite. Migliaia di persone sono state evacuate ed hanno trovato protezione in rifugi appositamente allestiti dalle autorità.

La stagione degli uragani continua in tutto l'emisfero settentrionale e probabilmente altre tempeste si formeranno nelle prossime settimane.