Una vera e propria tragedia quella che si è verificata nelle scorse ore, precisamente nella giornata di martedì 27 novembre, intorno alle ore 15.00, nella provincia di Ancona, a Casenuove di Osimo, dove una giovane donna ha perso la vita in un drammatico incidente. Un impatto devastante, secondo quanto riferito dal noto sito Today.it, che non ha lasciato scampo alla quarantaseienne Maria Amura, originaria di Torre Annunziata (Napoli). La donna era a bordo della sua Citroen C3 lungo la via Jesi, quando è avvenuto lo scontro mortale con un Fiat Ducato.

La donna era una madre di una bambina di appena otto anni, che adesso quindi dovrà ripartire e crescere senza la sua mamma.

Scontro mortale ad Ancona: perde la vita Maria Amura, una giovane madre

Secondo quanto si apprende dal sito in questione, Maria Amura è morta sul colpo incastrata tra le lamiere della sua automobile. Adesso gli inquirenti, dopo aver sequestrato entrambi i mezzi, stanno indagando per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente, con le forze dell'ordine che sono intervenute ad effettuare i rilevamenti e per bloccare immediatamente il traffico nella zona in entrambe le direzioni.

Tuttavia, pare che l'asfalto fosse viscido a causa della pioggia, un dettaglio che forse ha influito sull'incidente. Se per la donna non c'è stato nulla da fare, l'uomo a bordo del Fiat Ducato, invece, un quarantaduenne di Filottrano, è stato immediatamente trasportato in eliambulanza al pronto soccorso di Torrette e nonostante si trovi attualmente in condizioni piuttosto gravi, fortunatamente non sembra essere in pericolo di vita.

Ritornando alla quarantaseienne Maria, invece, il destino per lei è stato davvero tragico, perché nel momento in cui il personale del pronto soccorso è giunto sul posto, non ha potuto fare praticamente nulla per strapparla alla morte ed è stato necessario anche l'intervento da parte dei vigili del fuoco che si sono dovuti mettere all'opera per estrarre la donna dalle lamiere dell'automobile. Al momento dell'incidente, gli addetti ai lavori hanno individuato i resti della sua vettura fuori strada su un piazzale sterrato che si trova nella zona.

Il Ducato, invece, era fermo sulla sinistra, tra l'asfalto e i campi confinanti. Come già detto, Maria lascia una bimba di appena otto anni, che pare stesse andando a prendere proprio in quel momento a Fabriano dove l’aveva lasciata per recarsi al lavoro.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!