Week end da incubo a Tenerife a causa dell’ondata di maltempo che ha colpito l’arcipelago delle isole Canarie. Una violenta mareggiata ha creato enormi disagi ai residenti ed ha provocato ingenti danni alle abitazioni posizionate a nord dell’incantevole località spagnola. In particolare nella notte tra sabato e domenica diverse persone sono state evacuate a scopo precauzionale nel tratto di costa che va da Garachico e Taraconte. Le onde hanno raggiunto fino a sei metri di altezza creando situazioni di panico tra i residenti costretti, in alcuni casi, a lasciare gli appartamenti in tutta fretta e nel cuore della notte.

L’eccezionale fenomeno è stato documentato da alcuni residenti con dei filmati che sono stati immediatamente condivisi sui social network e diventati virali nel giro di poche ore.

Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco che, nonostante la situazione di precarietà, sono riusciti a mettere al sicuro trentanove persone a Garachico dove la mareggiata ha prodotto i suoi effetti più devastanti.

Ingenti danni tra Garachico e Taraconte

Secondo quanto riferito dai media spagnoli il primo edificio è stato evacuato ad Esteban Pons Street intorno alle 22. Inondato l’ingresso della struttura e ascensore bloccato e danneggiato con i ventiquattro condomini che sono riusciti ad allontanarsi dalla zona a rischio solo grazie all’intervento dei pompieri.

Quest’ultimi sono intervenuti intorno alle 2 del mattino in via Tomé Cano dove le onde avevano raggiunto il terzo piano del palazzo e mandato giù due balconi come documentato da un video inserito da un utente su Twitter. Quindici persone, dopo essere state messe in sicurezza, sono state costrette a trascorrere la notte lontano da casa.

Danni rilevanti anche a Mesa del Mar con le onde che hanno abbattuto le finestre dei primi piani di un edificio costruito vicino al mare.

Anche in questo caso i residenti sono stati fatti allontanare a scopo precauzionale ed accompagnati nel centro sportivo municipale che ha ospitato gli sfollati che non sono riusciti a trovare sistemazione presso i parenti.

L’eccezionale ondata di maltempo ha reso impraticabili diverse strade con alcune località che sono rimaste isolate per ore.

Palazzi travolti dalle onde

Singolare l’episodio che si è verificato ad Adeje, a sud di Tenerife, dove le onde hanno distrutto le finestre di un ristorante in La Lava Street e interrotto bruscamente la cena dei clienti presenti in sala. A largo della costa sud, nella zona di El Palmar, una barca a vela è stata rimorchiata da un natante privato con il supporto della Guardia Costiera di Los Cristianos. Nessuna conseguenza per l’equipaggio dell’imbarcazione. Da rilevare che la forza impetuosa del mare in tempesta ha trascinato via diverse auto tra Bajamar a Puerto de la Cruz.

Nelle ultime ore la situazione meteo sembra leggermente migliorata. Nonostante ciò vigili del fuoco e forze dell’ordine continuano a monitorare con estrema attenzione il territorio per limitare al massimo i disagi.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!