Una scossa di Terremoto di magnitudo 3.4 della scala Richter si è verificata in provincia di Rieti, nel Lazio, alle 19:50 di questa sera. Il sisma, secondo le stime preliminari dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), avrebbe avuto il suo esatto epicentro nel comune di Montenero Sabino, ma avrebbe investito anche Poggio San Lorenzo, Casaprota, Torricella in Sabina, Monteleone Sabino, Frasso Sabino, Mompeo, Poggio Nativo, Salisano, Monte San Giovanni in Sabina, Belmonte in Sabina, Rocca Sinibalda, Castelnuovo di Farfa, Poggio Moiano e Toffia, tutti comuni ad una distanza compresa nel raggio di 10 chilometri dall'epicentro.

Pubblicità
Pubblicità

L'ipocentro del terremoto, invece, sarebbe stato individuato a circa 10 chilometri di profondità. La popolazione ha avvertito distintamente la scossa in tutta la provincia di Rieti, lievemente anche nella vicina provincia di Terni, in Umbria e, soprattutto, nella provincia di Roma, da dove giungono decine di segnalazioni al sito di EMSC (Centro Sismologico della zona Euro-Mediterranea).

Non sono stati segnalati danni a cose o persone.

Scossa di terremoto avvertita in tutto il Lazio, soprattutto a Roma

Il terremoto, pur essendo un evento di lieve entità, è stato nettamente avvertito da milioni di persone, secondo quanto riportato da alcune testate online.

Il sisma, localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma, è stato risentito dalla popolazione locale di tutto il reatino, nei comuni più prossimi all'epicentro, ma le onde sismiche si sarebbero poi propagate con maggior energia verso sud, investendo anche le città di Guidonia, Mentana e Tivoli. Infine, sembra che la scossa abbia fatto tremare gli edifici anche a Roma, da dove arriva un gran numero di segnalazioni da parte dei cittadini che hanno distintamente avvertito il leggero tremore. Inoltre, l'evento sarebbe stato preceduto, come capita spesso, da un forte e sinistro boato proveniente dalla terra.

Pubblicità

Non è una scossa di assestamento rispetto alla lunga sequenza sismica del Centro Italia iniziata il 24 agosto 2016

Per quanto la provincia di Rieti, questa fu una delle più colpite dalla lunga sequenza di terremoti cominciata con il tragico evento di Amatrice il 24 agosto 2016 l'evento di questa sera non è correlabile ad essa, in quanto l'epicentro sembra essere situato in una zona molto più a sudovest rispetto al grande cratere degli anni passati.

Tuttavia, la stessa area è stata più volte interessata da fenomeni anche molto intensi. Naturalmente, non è ad oggi possibile prevedere l'ubicazione e il periodo esatti in cui potrebbero verificarsi altri eventi simili.

Leggi tutto