"Se sarai fortunato, con uno dei nostri dolci prelibati potrai volare in vacanza": quante volte siamo stati allettati ad acquistare un prodotto con la tentazione di sfidare la sorte e vincere uno dei favolosi premi che, soprattutto durante le vacanze di Natale, vengono offerti per allettare i consumatori? Peccato che questa volta il concorso, che prevede quale primo premio un viaggio per due persone da scegliere tra le mete esotiche più desiderate, arrivi dalla Pernigotti, un'azienda che, proprio in coincidenza con le feste, ha deciso di chiudere l'unico e storico stabilimento italiano licenziando tutti i suoi operai ed impiegati.

Pubblicità

Gli operai a casa per sempre, i consumatori alle Maldive o ai Caraibi

La Pernigotti, fondata nel 1860 a Novi Ligure, nel 2013 fu ceduta dalla famiglia Averna alla multinazionale turca Sanset, controllata dalla ricchissima e potente famiglia Toksoz. Nelle intenzioni iniziali del gruppo vi era la promessa non solo di mantenere attivo, ma di sviluppare lo storico stabilimento di Novi Ligure, che all'epoca dava lavoro a quasi 200 persone tra operai e impiegati.

Purtroppo queste parole dopo soli cinque anni si sono dimostrate vane e la proprietà turca, poco più di un mese fa, praticamente a ridosso del periodo natalizio, ha deciso di chiudere tutta la produzione italiana e di mantenere vivo il marchio Pernigotti commercializzando dolciumi prodotti nei loro stabilimenti sul Bosforo.

Dopo il danno, la beffa del concorso a premi

Sono stati vani, fino ad ora, i tentativi effettuati dal governo, gestiti in prima persona dal Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio prima e dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte poi. La proprietà, attraverso i suoi rappresentanti, ha purtroppo ribadito l'intenzione di chiudere tutto, lasciando senza lavoro gli storici dipendenti dal prossimo gennaio.

A creare nuove polemiche e forti tensioni al presidio permanente che i dipendenti stanno tenendo da settimane all'interno della fabbrica è la notizia di un concorso a premi natalizio voluto dalla proprietà turca per invogliare i consumatori ad acquistare i prodotti Pernigotti in queste vacanze natalizie.

Pubblicità

Un montepremi, informa il quotidiano locale Novionline, superiore ai 50mila euro con un primo premio che appare quasi una provocazione per chi, da gennaio, avrà difficoltà a pagare il mutuo o l'affitto della casa. Il fortunato vincitore potrà infatti godersi una lussuosa vacanza in una prestigiosa località esotica a sua scelta tra le seguenti località: Maldive, Cuba, Zanzibar, Kenya o Santo Domingo. Una vera beffa per gli operai ed impiegati che si troveranno senza lavoro.