Annuncio
Annuncio

Era partito dall'Italia, da Genova precisamente e diretto a Dusseldorf il pullman Flixibus che trasportava diversi passeggeri ha sbandato e si è schiantato [VIDEO] di fronte ad un muro causando un morto e diversi feriti [VIDEO] di cui alcuni molto gravi. Vediamo nel dettaglio le possibili cause e la dinamica dell'accaduto.

Ghiaccio sul manto stradale e tanta neve le possibili cause dell'incidente

Il pullman Flixbus era partito da Genova ed era diretto a Dusseldorf , la città della Germania occidentale, ma poco prima delle ore 4:15 di domenica sedici dicembre sull'autostrada A3 vicino alla città di Zurigo ha perso il controllo sbandando e andandosi a schiantare contro un muro, nella parte che costeggia il collegamento tra .

Tra le possibili cause ancora da accertare ci potrebbero essere la tanta neve venuta giù per tutta la notte e il manto stradale ghiacciato. Tra le varie testimonianze quella di un tassista che racconta di aver avuto molte difficoltà in quel tratto insieme ad altri conducenti di automobili, rischiando di uscire fuori strada.

Advertisement

Al momento si contano una vittima e 44 feriti, un bilancio ancora provvisorio che potrebbe variare. I feriti, di cui alcuni molto gravi come i due conducenti del pullman, sono stati trasportati in sette diverse strutture ospedaliere. Della vittima non si conoscono ancora le generalità, si sa solo che si tratta di una donna. Il veicolo conteneva 49 passeggeri di cui tredici italiani [VIDEO] e tante altre nazionalità rese note dalla polizia locale: tedeschi, colombiani, nigeriani, svizzeri, russi, giordani, Albanesi e poi ancora altri provenienti da Benin, Nigeria e Bosnia-Erzegovina. Il servizio di meteorologia svizzera aveva anche preannunciato che ci sarebbe stata una forte nevicata mettendo in allerta chi si sarebbe dovuto spostare.

Tante le proteste, Flixbus si scusa

La società tedesca Flixbus, tramite un post su Twitter, mette al corrente dell'incidente e si scusa per quello che è successo, esprimendo solidarietà ai passeggeri coinvolti e ai parenti di quest'ultimi.

Advertisement

Sono stati scritti subito tanti post contro questa società di trasporti spesso puntando il dito contro i prezzi erogati molto bassi a scapito della qualità del servizio.

Il bilancio è ancora provvisorio e nelle prossime ore si sapranno maggiori notizie sul nome dei feriti e le generalità della donna che ha perso la vita. Tra questi potrebbero esserci anche italiani.