Pubblicità
Pubblicità

Piovono ragni dal cielo. Non è la prima volta che in Brasile si verifica un fenomeno del genere. Un evento che sembrerebbe soprannaturale, se non apocalittico, e invece è normale e trova una precisa spiegazione nel grande libro della natura. Ma suscita stupore e grande suggestione ogni qualvolta si ripresenti.

E così è stato anche ora che c'è stata un'apparizione di aracnidi in cielo nella zona rurale dello Stato di Minas Gerais, in Brasile, a circa 250 chilometri a nord-est di San Paolo. Il cielo era coperto di puntini neri. Chi ha fatto il primo avvistamento di insetti 'in caduta', ha postato un video che è diventato subito virale.

Pubblicità

Pioggia di ragni dal cielo, meraviglia e terrore in uno stato del Brasile

Da lontano sembrerebbero miriadi di uccellini in volo. Invece, visti da vicino, sono ragni a centinaia che in questi giorni hanno invaso i cieli di una zona di campagna dello stato di Minas Gerais, in Brasile. Tutto questo accade in particolari condizioni climatiche, quando caldo e umidità sono al massimo livello: si verifica un fenomeno di grande suggestione che in realtà è una immensa illusione ottica. Sembra che i ragni piovano dal cielo, mentre a centinaia stazionano in galleggiamento su un'enorme ragnatela che con un'operosità esemplare è stata tessuta dagli aracnidi sopra gli alberi per catturare il maggior numero di insetti.

Un invisibile soffitto a rete, sospeso tra alberi e cespugli, che può misurare fino a quattro metri di larghezza e tre metri di spessore.

Un fenomeno tutt'altro che inconsueto, specie in certe zone del Brasile, al tramonto e nei giorni di gran caldo. Ma per gli abitanti è sempre un evento che riempie di meraviglia e suscita uno stupore contagioso. Così, nel comune di Espírito Santo do Dourado, il 13enne João Pedro Martinelli Fonseca, sconvolto dall'evento mentre si stava dirigendo in auto con i genitori alla fattoria dei nonni, ha ripreso con il cellulare la trama di ragni in cielo.

Pubblicità

Il suo video ha avuto grandissima visibilità.

L'impressione è che i ragni stiano volando. Il ragazzino ha spiegato di essere stato più atterrito che affascinato dal fenomeno, soprattutto quando uno dei ragni è caduto nell'auto dal finestrino aperto, e che gli aracnidi in cielo erano molti di più di quelli che appaiono, perché il video non rende l'idea a sufficienza.

Ragni 'volanti', la spiegazione dell'esperto

Il Guardian ha interpellato uno specialista, Adalberto dos Santos, professore di di biologia specializzato in aracnologia alla Federal University di Minas Gerais.

L'esperto ha spiegato che artefice di questa illusione ottica in cielo è una specie denominata Parawixia bistriata.

Si tratta di ragni che, un po' come operose formiche, hanno spiccato il senso della socialità e collaborano tutti con grande determinazione per raggiungere un obiettivo comune: 'pescare' prede con cui sfamarsi. E infatti all'alba, si nutrono di piccoli insetti, ma a volte anche di piccoli uccelli catturati durante la notte prima di ritirarsi nuovamente nella vegetazione. La ragnatela, un capolavoro di ingegneria aerospaziale, è tessuta in maniera tanto fine da essere invisibile ad occhio umano.

Pubblicità

Da ciò deriva quell'effetto straordinario per cui sembra che galleggino nel cielo.

L'esperto ha poi rassicurato gli abitanti: si tratta di ragni innocui: il loro veleno non è pericoloso, produce al limite un prurito, un pizzicore come può darlo la puntura di una formica rossa. Inoltre, il professore ha sottolineato che con il loro intenso lavoro eliminano tante mosche e zanzare in giro nei giorni afosi. Sono quindi assai maggiori i pro dei contro, con buona pace di chi soffra di aracnofobia o sia solo impressionabile.