Probabilmente esasperato dai rumori e da quei continui movimenti, ha preso una decisione alquanto inquietante: massacrare letteralmente il cane che dava fastidio alle sue galline. Così, un uomo del piccolo comune di Copparo, nella provincia di Ferrara, a due passi dal Po e dal confine con il Polesine, ha deciso di uccidere il cucciolo, uno Springer Spaniel inglese, a colpi di forbice proprio sotto gli occhi della sua proprietaria, visibilmente disperata e incapace di fare qualcosa per salvarlo da quella immane crudeltà. Secondo quanto riferisce il noto sito Fanpage.it, infatti, tutto questo sarebbe accaduto perché il cane stava inseguendo per gioco le galline di proprietà del signore.

Un'aggressione orrenda nei confronti del cagnolino di un vicino di casa. Se dietro a questo grave episodio ci sia qualche precedente al momento non è stato chiarito.

Orrore a Ferrara: uccide il cane del vicino utilizzando una grande forbice

Stando a quanto si apprende dal sito in questione, il piccolo cane, che si chiamava Johnny, era appena uscito dalla porta d'ingresso della casa della sua padrona e si sarebbe immediatamente diretto verso le galline dell'uomo, cominciando ad inseguirle così per gioco. Non era un gioco per il padrone degli animali, però, perché è letteralmente andato su tutte le furie, è uscito di corsa dalla sua abitazione con un paio di grandi forbici, quelle utilizzate normalmente per potare le piante, che ha poi utilizzato scagliandosi contro il cane.

Il cagnolino, quindi, è stato preso a forbiciate e nonostante i fortissimi lamenti dell'animale, non ha voluto fermarsi e dunque è morto dissanguato. La sua padrona è rimasta letteralmente impietrita e l'unica cosa che è riuscita a fare è stata quella di chiamare subito i carabinieri di Copparo e sporgere denuncia alle forze dell'ordine.

Episodio molto simile a Urbino: le vittime sono due gattini

Quello avvenuto nei giorni scorsi in provincia di Ferrara, comunque, non è l'unico episodio in cui si è verificata una feroce aggressione nei confronti di un animale domestico. Qualche tempo fa, infatti, a Urbino, un uomo ha ucciso due gatti a colpi di fucile, per poi chiudere le carcasse all'interno di un sacco e gettarle nell'immondizia nella speranza che nessuno le ritrovasse.

Allo stesso modo, invece, l'uomo è stato denunciato a seguito di un'indagine portata avanti dalle forze dell'ordine.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!