Massimiliano Galli, il consigliere comunale della Lega di Amelia in provincia di Terni, ha commentato un post su Facebook, riguardante la cantante salentina Emma Marrone. Il leghista ha scritto delle frasi sessiste molto pesanti, nei confronti della pugliese uscita dal talent di Amici di Maria De Filippi. Nello specifico, gli avrebbe detto che invece di parlare di Politica e della questione immigrazione, farebbe meglio ad aprire le gambe e farsi pagare. Questo perché, la Marrone durante l'ultimo concerto ad Eboli, ha gridato di aprire i porti.

Pubblicità
Pubblicità

La Lega espelle il consigliere sessista

Dunque, dopo queste pesanti frasi sessiste e molto volgari, il consigliere comunale è stato espulso immediatamente dalla Lega. Infatti, in un post scritto dall'Onorevole Caparvi, viene specificato che la Lega ha espulso il suo iscritto. Inoltre, il partito si dissocia completamente dalle frasi volgari dette dal suo ormai ex iscritto. Poi, Caparvi ha aggiunto che nonostante il forte dissenso del partito, nei confronti delle frasi della cantante salentina, è del tutto inammissibile un commento del genere da parte di Galli.

Emma Marrone contro Salvini: "Apire i porti"
Emma Marrone contro Salvini: "Apire i porti"

Questo perché le frasi sono totalmente distanti dai valori espressi dalla Lega. Dunque, per l'Onorevole, ma per tutto il partito in generale, chiunque utilizzi un linguaggio così scorretto non ha il diritto di rappresentare il partito.

Il precedente: quando il leghista disse delle frasi razziste nei confronti dei musulmani

Massimiliano Galli, non è nuovo a queste uscite pesanti sui social network. Infatti, nonostante sapesse il rischio che possono portare queste frasi per la sua carriera politica, lui le ha affermate senza pensarci due volte.

Pubblicità

In particolare, nell'estate 2017, già l'allora assessore del Comune di Amelia in Umbria dovette rassegnare le sue dimissioni dopo aver pubblicato un post su Facebook riguardante la guerra in Siria. Nello specifico, affermò che in Siria era in atto una guerra da 12 anni tra "musul..", così aveva definito in maniera discriminatoria i siriani. Ma non è tutto, in quanto nel posto continua dicendo che in questa guerra in teoria la differenza la fa se sei un sciita o un sunnita.

Però secondo il suo pensiero contorto, dovrebbero ammazzarsi tutti i siriani senza distinzione. Parole fortissime così come quelle pronunciate nei confronti della cantante salentina che seppur ha un opinione politica diversa dalla Lega, non meritava assolutamente delle frasi del genere.

Leggi tutto e guarda il video