Purtroppo il “mostro” della piccola Elisa è tornato: a dare questa brutta notizia è il papà della bimba, tramite un lungo post su Facebook. "Sono parole che non avrei mai voluto scrivere...” : esordisce infatti così Fabio Pardini -“ La belva bastarda è tornata, dopo due anni di devastanti chemio e farmaci, è tutto da rifare”.

La piccola Elisa, una bambina di 5 anni, di Pordenone, affetta da una forma violenta di leucemia, ha bisogno di un nuovo donatore di midollo, che sia il più possibile compatibile con lei: nel gennaio 2018, aveva subito già un primo intervento, ma purtroppo a distanza di un anno e mezzo, il “mostro“ è ricomparso.

Oggi si cerca disperatamente un nuovo donatore per sottoporre la piccola ad un nuovo intervento: questo sembra essere l’unica via possibile per la piccola Elisa di guarire e porre fine a questa brutta malattia.

La bambina è sottoposta alle cure presso l’Ospedale Bambin Gesù

Elisa, è ricoverata presso uno dei centri più all’avanguardia per la cura di questa malattia: il Bambin Gesù del Vaticano, a Roma.

È costantemente controllata e monitorata dal Professor Locatelli e da tutto lo staff medico ed infermieristico della clinica. Papà Fabio, sul suo profilo Facebook, racconta tutte le “speranze”, le “illusioni“ e le mille difficoltà e “rare piccole gioie”, che ha vissuto in questi due lunghi e difficili anni, colmi di tanta sofferenza, di preoccupazione e anche di gioia: ringrazia infatti tutte le persone, dai personaggi dello spettacolo ai numerosi cittadini italiani che in questi anni, soprattutto lanciando appelli sui propri social network scrivendo l’hashtag “Salviamo Elisa”, hanno dimostrato a lui e alla sua compagna, tanto affetto e solidarietà.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

È stata aperta una raccolta fondi per aiutare i genitori a sostenere le cure di Elisa

Circa un anno fa, il papà di Elisa aveva lanciato un primo appello per aiutare sua figlia. Immediatamente, numerosi personaggi dello spettacolo avevano accolto con entusiasmo e preoccupazione questo invito e avevano iniziato a chiedere aiuto per la piccola Elisa: i personaggi dello spettacolo che si mobilitarono furono tantissimi, da Anastacia a Fiorello, Paolo Conte, il calciatore Francesco Acerbi, Paolo Ruffini, Umberto Tozzi e Fausto Leali.

Oggi a distanza di quasi un anno e mezzo, papà Fabio, lanciando un nuovo disperato appello di aiuto, afferma di aver bisogno di nuovo di un sostegno, soprattutto economico, poiché questo terribile periodo buio è stato “aggravato” anche a causa della chiusura della sua azienda e della conseguenziale perdita del proprio lavoro. È stato per questo aperta una raccolta fondi per sostenere le cure della piccola Elisa: basta una piccola donazione, anche minima, per aiutare la bambina in questa dura, ma non impossibile battaglia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto