Una vera e propria fatalità del destino che, esattamente un anno fa, è costata la vita ad una piccola bambina di appena diciotto mesi originaria della Scozia. La piccola Connie Rose, infatti, morì soffocata mentre dormiva dal suo orsacchiotto preferito. Secondo quanto si apprende dal quotidiano Il Mattino, la bimba dormiva solitamente con l'orsacchiotto ed era abituata ad addormentarsi con affianco il suo pupazzo, che veniva utilizzato dalla madre per impedire che la piccola sbattesse la testa contro il muro.

Adesso, ad un anno di distanza, nel giorno del suo anniversario dalla morte, la mamma, la ventiquattrenne Dexy Leigh Walsh, è tornata a parlare lanciando un appello accorato a tutti gli altri genitori, dicendo di fare molta attenzione e di ricordarsi sempre di questa tragedia affinché non si ripetano episodi drammatici come questo.

La mamma nel giorno dell'anniversario della morte di Connie Rose: 'Fate attenzione'

Fu proprio la giovane madre a ritrovare la piccola Connie esanime nel suo lettino, soffocata dall'orsacchiotto dal quale non si separava praticamente mai.

Dopo un anno ancora non è riuscita a riprendersi dallo choc, ma è voluta tornare a parlare sia sui social network che alla stampa locale per cercare di sensibilizzare gli altri genitori sull'importanza di tenere al sicuro i propri bambini. La donna era solita poggiare il peluche vicino alla bimba per evitare che sbattesse la testa, quest'ultima deve essersi girata nel sonno mettendo la faccia contro il pupazzo che le ha provocato una crisi respiratoria e il successivo soffocamento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La donna, arrivato il momento di svegliare la sua piccola, si accorse che non respirava e, nonostante le manovre di rianimazione messe in atto, Connie Rose non dette più alcun segno di vita.

La madre della piccola Connie: 'La nostra principessa ci manca terribilmente'

A quel punto ha immediatamente lanciato l'allarme e, nonostante l'arrivo del personale medico del pronto soccorso, non si è potuto fare altro che constatare il suo decesso della piccola.

La donna ha continuato spiegando che per diverso tempo si è presa le colpe della tragedia accaduta, consigliando a tutti quanti di non mettere nulla nel lettino dei propri figli per evitare simili drammi: "Lasciateli i lettini vuoti, spostate tutto perché potreste ritrovarmi come me ad avere il più grande rimpianto della vita. Era la nostra principessa, ci manca terribilmente", così ha concluso il suo toccante discorso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto