Sta suscitando scalpore ma anche ilarità, soprattutto online, la notizia dell'arresto di Danny Drinkwater, centrocampista 29enne del Chelsea di Maurizio Sarri, fermato ieri notte dalle forze dell'ordine in una località poco distante da Manchester, sua città natale, per guida in stato d'ebrezza.

Stando alle prime ricostruzioni dei fatti, la scorsa notte il calciatore avrebbe avuto un incidente mentre era alla guida della sua autovettura, da cui sarebbero fortunatamente usciti indenni, o quasi, sia lui che tutte le altre persone coinvolte. I problemi per l'ex Leicester City sarebbero però iniziati subito dopo l'arrivo della polizia locale, accorsa in pochi minuti sul luogo dell'incidente.

La ricostruzione dei fatti e l'ironia del web

Una volta constatato l'evidente stato di ubriachezza del 29enne, le forze dell'ordine avrebbero deciso di procedere al fermo, arrestando Drinkwater per poi rilasciarlo su cauzione. Stando a quanto riferito dai vari tabloid inglesi che dalla prima mattinata di oggi stanno concedendo ampio spazio alla vicenda, il calciatore dovrà comparire di fronte alla corte del tribunale di primo grado di Stockport il giorno lunedì 13 maggio, quindi tra poco più di un mese.

A suscitare l'ironia del web in queste ore è soprattutto il cognome dell'atleta che, tradotto letteralmente dall'inglese, sta a significare "Beve acqua". Umorismo che non manca neppure in molti articoli che le testate giornalistiche italiane stanno dedicando all'episodio.

Sempre dall'Inghilterra stanno giungendo le prime ricostruzioni di quella che sarebbe stata la serata del centrocampista che, secondo alcuni non meglio precisati testimoni, avrebbe trascorso diverse ore in un noto bar della zona, prima di mettersi alla guida della sua Range Rover in compagnia del suo amico Beth Mantel, avvocato 33enne.

Circa mezz'ora dopo la mezzanotte sarebbe avvenuto lo scontro con una Skoda.

"La sua serata era iniziata molto bene, ma poi è finita decisamente male - ha dichiarato un testimone ai microfoni del Sun - i pezzi della vettura con cui si è scontrato sono volati un po' ovunque".

Per Drinkwater secondo episodio di ubriachezza in pochi giorni, il Chelsea non si espone

La reazione ufficiale del Chelsea è molto attesa, infatti non è la prima volta che Danny Drinkwater si ritrova coinvolto in situazioni simili.

L'ultimo episodio è avvenuto soltanto pochi giorni fa, quando il calciatore è stato pizzicato dal "Mirror" all'uscita di un Night Club assieme ai colleghi Barkley, Cahill e Loftus-Cheek. Tra questi, però, proprio Drinkwater è stato il più criticato poiché - almeno in base alle immagini diffuse dal noto giornale britannico - in quell'occasione è parso di gran lunga il più "allegro" della combriccola.

La società al momento ha preferito mantenere un profilo basso, spiegando, tramite un comunicato ufficiale, di voler ottenere maggiori informazioni prima di pronunciarsi in merito a questa vicenda.