Nel fine settimana, precisamente domenica 26 maggio alle ore 1:05, un asteroide accompagnato dalla sua luna spazierà nelle vicinanze del pianeta Terra. Il corpo solido sarà di grandi dimensioni, per l'esattezza largo 1,5 km, mentre la sua luna sarà di 0,5 chilometri. La NASA considera l'asteroide 1999 KW4 come "potenzialmente pericoloso" e sarà dunque necessario tenerlo sotto controllo. Per gli scienziati non dovrebbe esserci nessun rischio che questo possa in qualche modo impattare con la Terra, ma andrà comunque tenuto sotto stretta osservazione per dissipare ogni possibile preoccupazione.

In caso di impatto provocherebbe danni devastanti

Per gli studiosi questo sarà un evento da osservare e studiare con grande attenzione, dato che si tratta di un asteroide molto particolare, soprattutto per le sue enormi dimensioni. Il corpo celeste 1999 KW4 fu appunto scoperto per la primissima volta nel 1999 per mezzo di un progetto chiamato progetto LINEAR (Lincoln Near-Earth Asteroid Research). L'asteroide in questione fa parte della categoria detta 'Aten', cioè dei corpi celesti che hanno il semiasse più grande della loro orbita di dimensioni più piccole di un'unità astronomica.

Pur non essendoci pericolo che questa possa venirsi a scontrare con il nostro pianeta, gli scienziati tengono comunque l'asteroide sotto osservazione. A renderlo l'oggetto potenzialmente pericoloso è proprio la sua grandezza. Un possibile impatto potrebbe distruggere diverse regioni, ma non come quanto successo con il corpo chicxulub, che più di 60 milioni di anni addietro provocò l'estinzione dei dinosauri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

Gli appassionati potranno intercettarlo con un telescopio amatoriale

Questi eventi attirano ovviamente milioni di appassionati del tema astronomia che si dilettano nel guardare attraverso gli apparecchi appositi il passaggio dei pianeti. La NASA utilizzerà il Goldstone Solar System Radar per osservare i movimenti dell'asteroide in questione. Il radar è situato in un deserto della California e comprende un trasmettitore X-band da 500 kW (8500 MHz) e un ricevitore a basso rumore sull'antenna DSS 14 70.

Anche in Porto Rico l'oggetto celeste sarà nel mirino degli studiosi presso l'Osservatorio di Arecibo.

Oltre ai mezzi professionali, per osservare 1999 KW4 di 1,5 KM sarà possibile provare ad intravederlo con un semplice telescopio, ovviamente un evento da non perdere per tutti gli amanti dello spazio e dei suoi corpi celesti. L'osservazione dell'oggetto sarà più semplice nell'emisfero australe, ma a partire da lunedì 27 maggio la visione sarà migliore anche nell'emisfero settentrionale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto