Christian Balzan, il ragazzo di 22 anni che venerdì scorso ha travolto e ucciso una donna di 61 anni, Giuseppina Lo Brutto, durante un incidente stradale, questa mattina ha ricevuto il provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dalla Procura trevigiana: il ragazzo è accusato di aver provocato l'incidente mortale di proposito, per cui le ipotesi di reato ascritte a suo carico sono di omicidio volontario, violenza e tentato omicidio.

Secondo quanto riporta la stampa locale, e confermato anche dalla sua ex fidanzata, il giovane stava litigando con la sua compagna, con cui da tempo aveva chiuso una relazione e voleva definitivamente troncare il rapporto. Il dramma è accaduto nella serata di venerdì scorso, quando i due stavano tornando verso casa: si trovavano a Povegliano, in provincia di Treviso.

La lite e poi lo schianto

La ragazza cercava di far capire in tutti i modi a Christian che tra loro due era finita.

Ma il ragazzo non si rassegnava, e avrebbe continuato a 'stalkerizzarla', come ha anche detto il sostituto procuratore Francesca Torri, magistrato titolare della stessa indagine. Quella sera si erano visti per un chiarimento, ma per la ragazza, sarebbe cominciato un vero e proprio incubo. La giovane, secondo il suo racconto, sarebbe stata anche violentata dal suo ex ragazzo. La violenta discussione sarebbe continuata in auto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Ad un tratto il 22enne ha sterzato bruscamente, e si è schiantato contro la Toyota Yaris della Lo Brutto. La donna stava tornando con suo marito da una serata trascorsa con degli amici sul Montello: per lei purtroppo non c'è stato nulla da fare, in quanto sarebbe morta quasi subito. Il marito invece è rimasto ferito, come anche la giovane Giulia. Ed è stata proprio lei ad incastrare il suo fidanzato: "lo ha fatto apposta" - ha detto ancora sotto choc la ragazza.

Il racconto della ragazza è confermato

Sul luogo del fatto di cronaca gli inquirenti hanno eseguito tutti i rilievi del caso, e hanno confermato che non ci sono segni di frenata o zig-zag. Non ci sarebbero dubbi quindi: Christian ha agito in maniera volontaria, e voleva fare davvero male alle persone. Una ulteriore conferma sulla dinamica del sinistro potrebbe adesso arrivare dalla visione dei filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza installate nella zona.

La vicenda ha destato sconcerto in tutta la provincia, anche per la dinamica con cui la tragedia è maturata. Un dramma dettato ancora una volta dalla gelosia. La coppia di ex fidanzati viaggiava su una Alfa Romeo. Adesso Balzan si trova piantonato in ospedale dalle Forze dell'Ordine: quando uscirà dall'ospedale, dopo che nei prossimi giorni sarà operato al femore, il giovane verrà condotto in carcere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto