Larry Ely Murillo-Moncada, il venticinquenne scomparso nel nulla nel novembre 2009, è stato ritrovato morto dietro ad un frigorifero del supermarket dove lavorava. Il ragazzo, che viveva con i genitori a Council Bluffs (capoluogo della contea di Pottawattamie, in Iowa) era uscito dalla sua abitazione in evidente stato confusionale. Per quasi 10 anni, parenti ed amici lo hanno cercato dovunque: "Dov'è andato? Cosa può essergli successo?" si sono chiesti per tutto questo tempo. Qualche giorno fa, il mistero della sua scomparsa si è risolto nella maniera più macabra.

La scomparsa di Larry Ely Murillo-Moncada

Il 28 novembre del 2009, mentre fuori imperversava una terribile bufera di neve, Larry Ely Murillo-Moncada, uscì dalla sua abitazione a piedi nudi. I genitori non riuscirono né a fermarlo né a raggiungerlo e, da allora, non seppero più nulla di lui. Le ricerche e le indagini iniziarono subito e, mentre i familiari lanciavano accorati appelli, la cittadina ad est di Omaha si riempì di volantini con la foto del 25enne. Larry Ely, però, sembrava svanito nel nulla: gli agenti che si occupavano del caso, infatti, non ricevettero mai segnalazioni utili e, pur non lasciando nulla di intentato, non seguirono mai alcuna vera pista.

Mamma Ana, all'epoca, raccontò che il figlio, il giorno del Ringraziamento (il 26 novembre) aveva lavorato presso un negozio della catena No Frills Supermarkets, ma al rientro sembrava confuso e disorientato. La donna, dunque, lo accompagnò dal medico che gli prescrisse un antidepressivo. Quel farmaco, però, invece, di aiutare Larry Ely, peggiorò la situazione: il 25enne, infatti, inizio a sentire delle voci e ad avere allucinazioni.

Il ritrovamento di Larry Ely Murillo-Moncada

Nei giorni scorsi, dietro un frigorifero posto all'interno di un supermercato No Frills della cittadina americana è stato ritrovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione. Lunedì, il Dipartimento di Polizia di Council Bluffs ha annunciato che il corpo ritrovato è quello di Larry Ely Murillo-Moncada. Il venticinquenne scomparso nel nulla in una fredda serata invernale, dunque, è sempre rimasto dietro i refrigeratori del negozio in cui lavorava, a meno di un miglio di distanza dai suoi cari.

Secondo la ricostruzione fornita ai media dal sergente Brandon Danielson, quella sera, il ragazzo fuori di sé - pur non essendo di turno - era entrato nello store e senza farsi vedere da nessuno, aveva raggiunto i magazzini con le celle frigorifere. Dopo essersi arrampicato sopra di esse sarebbe caduto e, dopo un volo di circa tre metri, è rimasto intrappolato tra il muro ed i congelatori. Nessuno, quella sera, sentì le sue urla (neppure i colleghi che erano soliti trascorrere le pause nell'area attigua): il rumore prodotto dalle ventole, con ogni probabilità, era troppo forte.

Il supermercato No Frills ha chiuso nel 2016, ma i lavori di sgombero locali sono iniziati solo qualche settimana fa.

Il cadavere di Larry Ely è stato rinvenuto da alcuni operai; sul corpo è già stata eseguita l'autopsia che non ha evidenziato segni di violenza: le autorità hanno dunque ipotizzato una morte accidentale.

Segui la nostra pagina Facebook!