Accade a New Orleans, Louisiana: Carmen Howe, 23 anni, viene arrestata nei pressi della città nel sud degli Stati Uniti d'America. Per capire il motivo dell'arresto, bisogna fare un breve passo indietro: sua figlia di quattro anni, il cui nome non è stato diffuso dalle autorità locali, era sparita l'8 luglio dalla sua casa di Fayetteville, in New Carolina, dove viveva con il padre, che aveva ottenuto la custodia della piccola dopo la separazione dalla Howe.

Dopo la sparizione, il padre della bambina ha subito dato l'allarme e denunciato la sua scomparsa e le autorità competenti si sono immediatamente adoperate per ritrovarla. Tuttavia, le ricerche non hanno dato subito i frutti sperati, fino a quando la bimba è stata ritrovata a miglia di distanza dall'abitazione del padre, nei pressi di Lewisville, in Texas.

La bimba vittima di un trafficante di bambini

Quando è stata identificata dagli agenti, la piccola è risultata sana, indenne e in piena salute.

Subito dopo il ritrovamento, gli agenti si sono resi conto che non si trattava solo di un caso. La piccola, infatti, era finita nelle mani della famiglia di un trafficante di bambini. Pare che i famigliari dell'orco, oltre a essere consapevoli della situazione, fossero anche suoi complici: si occupano di traffici illegali di bambini e si teme che se la bimba non fosse stata ritrovata per tempo, avrebbe potuto a sua volta venire venduta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

A quanto pare, è stata la stessa Howe a consegnarla nelle mani del trafficante per bambini, ma i dettagli sono ancora da chiarire.

Secondo le forze dell'ordine di Fayetteville, quello di Lewisville non è affatto un gruppo isolato: si tratta di una rete organizzata, sulla quale stava investigando l'FBI. Si potrà quindi sfruttare questo caso per proseguire nelle indagini. Carmen Howe avrebbe a tutti gli effetti, secondo la polizia, "affidato la bambina al trafficante di bambini, o a uno dei suoi famigliari".

Si aveva timore che l'uomo potesse averle fatto del male o addirittura venduta ad altri criminali: forse, il fatto che fosse indenne dopo un mese di sparizione, rafforza quest'ultima ipotesi.

Mentre suo padre ha viaggiato per 1200 miglia per riunirsi con la bimba, Carmen Howe è stata rintracciata dalla polizia tramite il suo cellulare, a New Orleans, ed è stata arrestata. Attualmente è accusata di prostituzione, furto e violazione di un ordine di custodia.

Dopo la separazione avvenuta tra Howe e il suo ex, infatti, il giudice aveva affidato al padre la bambina. Una decisione che Carmen pare non avere mai accettato: avrebbe così deciso di punire l'uomo, ma lo avrebbe anche intenzionalmente chiamato durante la fuga per farsi rintracciare dalla polizia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto