Con il ritovamento di Sebastiani e del corpo di Elisa, alcune delle domande intorno alla sparizione della ragazza sembrano trovare risposta. Secondo gli inquirenti, Sebastiani avrebbe strangolato la ragazza lo stesso giorno della sua scomparsa, domenica 25 agosto. Elisa era 'colpevole' di non voler più vedere l'uomo, conosciuto qualche anno prima.

8 settembre, i messaggi di cordoglio per Elisa

ore: 15.44

'Elisa, stella troppo bella per volare in cielo in questo modo ingiusto'.

L’associazione 'Non una di meno', che aveva partecipato con le sue attiviste alla fiaccolata di venerdì sera a Borgotrebbia insieme alla famiglia di Elisa, ha provato a riflettere intorno a quanto successo. 'Non si può morire perché donne. Non si può morire a 28 anni. Adesso è il momento del silenzio e del rispetto. Quel che è successo pensatelo col suo nome. Femminicidio. Ripetetelo nella vostra testa milioni di volte.

Ripetetelo finché non ne capite il significato profondo. La violenza è intorno a noi sempre. E ogni volta dobbiamo chiamarla col suo nome. Lo dobbiamo a chi non c'è più e a chi la subisce tutti i giorni. Lo dobbiamo alle donne di oggi e di domani. Lo dobbiamo a noi stesse'.

ore: 15.00

'Elisa, stella troppo bella per volare in cielo in questo modo ingiusto. Hai strappato via uno dei pezzi più grandi ed importanti della mia vita, da oggi in poi nulla per nessuno di noi sarà più lo stesso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Non posso pensare di non abbracciarti, di non parlarti più, di non confidarmi più con te, di non ridere più con te, per colpa di un pazzo!!'. Arianna Belforti, una delle più care amiche di Elisa Pomarelli, si sfoga così dopo essere stata raggiunta dalla brutta notizia della morte della giovane.

ore: 11.40

Francesca, la sorella di Elisa Pomarelli, adesso si sfoga sui social, lascia post nei quali chiede solo di essere lasciata in pace perché 'la situazione è delicata'.

Ma su Sebastiani nulla. Solo silenzio. Più diretta l’altra sorella, Debora, che da giorni ripete: 'Massimo ci ha traditi, non lo perdonerò mai'. Lei che Sebastiani lo conosceva talmente bene da esserne diventata amica, come sua sorella. 'È sempre stato generoso e tranquillo, disponibile. Per questo ci sentiamo traditi'.

ore: 09.44

Nei prossimi giorni verrà eseguita l'autopsia sul corpo della ragazza, le cui amiche nella serata di ieri sono accorse nella sede degli inquirenti per avere notizie: per lei, centinaia di persone si erano riunite giovedì sera a Borgotrebbia, per una fiaccolata di solidarietà.

Fra loro anche la madre di Elisa che aveva lanciato un appello, alimentato da una speranza che adesso si è spenta definitivamente.

ore: 09.30

Secondo i carabinieri nel corso delle giornate Sebastiani sarebbe rimasto sempre nei dintorni della casa di Silvio Perazzi e non è un caso che anche il corpo della povera 28enne sia stato ritrovato sotto terra da quelle parti. Proprio sul retro della casa anche se in una zona impervia e difficilmente raggiungibile.

Poco dopo la cattura dell’operaio accusato del delitto anche l’amico è stato subito accompagnato in caserma e interrogato a lungo. Su di lui era scattata l’accusa di favoreggiamento e nel corso della notte è scattato l’arresto.

ore: 09.00

Il giorno dopo l’arresto di Massimo Sebastiani e il ritrovamento del corpo di Elisa Pomarelli strangolata e sepolta in mezzo ai boschi nel Piacentino, arriva una nuova svolta nelle indagini. Nel corso della notte i carabinieri hanno arrestato un amico di Sebastiani, Silvio Perazzi (il padre della sua ex fidanzata), con l’accusa di favoreggiamento in omicidio. In particolare Perazzi avrebbe aiutato Sebastiani nei 13 giorni di fuga coprendo i suoi spostamenti, provando a depistare i carabinieri e, quasi certamente, ospitandolo per qualche giorno (o per qualche notte) nella sua casa di La Costa di Sariano.

DIRETTA RICERCHE 7 settembre

ore: 21.00

La conferenza stampa del magistrato Ornella Chicca e del Comandante dei Carabinieri Piras

ore: 20.20

Secondo il Pm, l’uccisione di Elisa sarebbe avvenuta domenica 25 agosto poco dopo la fine del pranzo al ristorante 'Il Lupo' di Ciriano di Carpaneto. 'Fra i quindici e i venti minuti dopo' – ha specificato.

ore: 20.00

Il corpo di Elisa era integro sotterrato nel terreno a circa un metro di profondità in una zona boschiva molto impervia. Per recuperare il corpo è stato necessario l’intervento dei cacciatori “Sardegna”.

L’amico di Sebastiani (padre dell’ex compagna), Silvio Perazzi, è indagato per favoreggiamento.

ore: 19.45

'Massimo Sebastiani è stato rintracciato dai carabinieri nei pressi di un’abitazione di un amico in località Sariano di Gropparello, adesso è in stato di fermo. E’ stato collaborativo e ci ha fatto ritrovare il corpo della ragazza che si trovava a poca distanza da questa abitazione, del padre della ex compagna'. Sono le parole del Pubblico Ministero Ornella Chicca che riassumono l’epilogo della vicenda dei due scomparsi. Epilogo tragico perchè Elisa Pomarelli è stata uccisa da Massimo Sebastiani.

All’uomo è stato contestato – hanno precisato – l’omicidio semplice, senza premeditazione: “Credo che sia stato un gesto d’ira improvviso, un raptus, anche dall’attività investigativa non è emerso nulla che faccia pensare al contrario. Dobbiamo ancora verificare se il movente sia stato quello passionale”.

Su come è avvenuto l’assassinio, il magistrato non si è pronunciato: 'Attendiamo l’esito delle analisi sul corpo del medico legale'. Il corpo di Elisa era integro sotterrato nel terreno a circa un metro di profondità in una zona molto impervia. Per recuperare il corpo è stato necessario l’intervento dei cacciatori 'Sardegna'.

ore: 19.30

A breve è prevista la conferenza stampa dei carabinieri alla caserma di viale Beverora.

ore: 19.25

E' stato ritrovato il corpo, senza vita, di Elisa Pomarelli in un'area boschiva nel comune di Gropparello, nel Piacentino. A condurre i Carabinieri è stato lo stesso Massimo Sebastiani.

ore: 19.15

Presente anche il legale del padre dell’ex compagna di Sebastiani, Paolo Fiori, che ha affermato che il suo assistito “non c’entra nulla con l’omicidio e l’occultamento di cadavere”.

ore: 19.00

Le operazioni si concentrano a Costa di Sariano di Gropparello, nei pressi della casa del padre dell’ex compagna di Sebastiani. Dopo le 18 sono arrivati anche i Ris di Parma.

Siamo in una zona non troppo distante dal ristorante dove la coppia ha pranzato domenica 25 agosto, l’ultima volta che Massimo ed Elisa sono stati visti insieme.

Sul posto i carabinieri con il comandante provinciale Michele Piras, il Nucleo investigativo e i cacciatori “Sardegna”.

Sebastiani è successivamente rientrato a Piacenza scortato da alcuni militari, potrebbe aver indicato il luogo dove rinvenire il corpo di Elisa Pomarelli.

La scomparsa di Elisa e l'ultimo avvistamento di Massimo

I carabinieri di Piacenza hanno localizzato e rintracciato Massimo Sebastiani, sospettato di aver ucciso l'amica 28enne Elisa Pomerelli. L’uomo è stato rintracciato – si dice dalle parti del Monte Moria nascosto nei boschi – dai carabinieri e portato in una caserma nel primo pomeriggio di sabato 7 settembre.

Al momento viene mantenuto un altissimo riserbo sull'arresto dell'operaio 45enne, che è stato portato al comando provinciale dei carabinieri di Piacenza in via Beverora.

Massimo potrebbe aver fornito elementi utili per trovare tracce di Elisa Pomarelli, la 28enne scomparsa con lui, e della quale si era innamorato.Sul posto sono presenti anche il sostituto procuratore Ornella Chicca e l'avvocato Mauro Pontini, difensore di Sebastiani.

Sulle ricerche da 24 ore era calato il silenzio, dopo che il 3 settembre scorso i Ris avevano effettuato un sopralluogo all’interno dell’abitazione del tornitore.

Secondo alcune testimonianze, il 47enne era stato visto con indumenti bagnati. Intanto le indagini non escludono alcuna ipotesi.

La sorella minore di Elisa, Francesca Pomarelli, nel corso di un’intervista aveva affermato di essere certa che Elisa fosse ancora viva.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto