Si sono vissuti momenti di apprensione questa mattina, 9 settembre, intorno alle ore 6.30, presso la stazione centrale di Milano, dove all'improvviso è divampato un incendio, fortunatamente in un'area dismessa. La zona sarebbe usata anche da alcuni senza tetto che nottetempo vi trovano riparo: stamane però non c'era nessuno, almeno così hanno rilevato i Vigili del Fuoco del distaccamento provinciale, giunti immediatamente sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione.

I pompieri hanno lavorato a lungo per poter avere la meglio sulle fiamme. Il denso fumo nero prodotto dalla combustione era visibile da diversi chilometri di distanza, così come dimostrano le immagini diffuse dai media locali e nazionali. Sono ancora in corso di accertamento le cause del rogo.

Chiuse alcune strade della zona

Come si sa, la stazione dei treni di Milano si trova nel pieno centro del capoluogo lombardo.

Per precauzione quindi sono state chiuse alcune arterie stradali principali della zona, come ad esempio via Giovanni Battista Sammartini, precisamente all'altezza di largo San Valentino. Ciò ha consentito ai pompieri di lavorare in totale sicurezza. Sul posto, a scopo puramente cautelativo, sono state inviate anche un'auto medica e ben tre ambulanze. Come già detto, nessuno è rimasto ferito, né tanto meno ci sono vittime.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La strada in questione è stata riaperta dopo che i Vigili del Fuoco hanno messo in sicurezza tutta l'area interessata dal rogo. La zona in cui è scoppiato l'incendio, come testimoniano anche le immagini pubblicate dalla testata giornalistica locale online, Milano Today, era piena di rifiuti, e ad andare a fuoco sarebbero stati proprio questi ultimi. Per accertarsi che all'interno dei locali non ci fosse nessuno i soccorritori hanno passato al setaccio il luogo.

L'area una volta ospitava il mercato del pesce

Sempre i media locali riferiscono che l'immobile andato a fuoco in passato ospitava il mercato del pesce. Come già detto, l'area attualmente è dismessa ed è utilizzata a volte come 'alloggio' dai clochard. Nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere sicuramente ulteriori dettagli sull'incendio in stazione centrale. Le indagini sono in corso per chiarire l'esatta dinamica dei fatti.

Si deve precisare, questo per dovere di cronaca, che la linea ferroviaria non è stata interessata dal rogo, e che non ci sono stati particolari disagi alla circolazione dei convogli sia in entrata che in uscita dallo scalo ferroviario in questione, che è uno dei principali del Paese. Non è stato necessario inoltre evacuare nessuno dei palazzi che si trovano nelle vicinanze, in quanto la situazione era sotto controllo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto