"Chi ha scritto quella lettera si faccia avanti". Francesco Potenzoni, padre di Daniele, scomparso a Roma nel giugno 2015, ha lanciato un accorato appello all'autore della missiva indirizzata al programma Rai 'Chi l'ha visto'. Nelle poche righe, un anonimo ha segnalato che il giovane autistico si trova nella Capitale, presso il monastero di Santa Chiara.

La lettera

Nelle scorse settimane, la redazione del programma 'Chi l'ha visto'. condotto da Federica Sciarelli, ha ricevuto alla lettera contenente importanti novità sul caso di Daniele Potenzoni scomparso - in circostanze misteriose - il 10 giugno 2015 mentre, con altri giovani disabili, si recava a San Pietro, in udienza da Papa Francesco.

Nel breve messaggio, il mittente (che non si è firmato, ma ha apposto semplicemente due impronte digitali) segnalava la presenza di Daniele, oggi 40enne, presso il Monastero Santa Chiara sito in via Vitellia (quartiere Monteverde) a Roma. La lettera è stata spedita da Firenze e, ora, gli inquirenti hanno aperto un'indagine per comprendere se è stata spedita da un mitomane o se, veramente, il quarantenne milanese, si trova a due passi da Villa Pamphili.

L'appello del papà di Daniele

La troupe del seguito programma Rai ha verificato la segnalazione recandosi presso il monastero di Santa Chiara. Di fronte ad una fotografia del giovane autistico, una monaca, ha affermato che proprio il giorno prima, intorno alle 19, un uomo - che le aveva detto di chiamarsi Daniele - aveva bussato alla porta del complesso religioso per chiedere la carità.

Francesco Potenzoni, allora, padre del ragazzo, ha lasciato la sua abitazione di Pantigliate (piccolo comune in provincia di Milano) e ha raggiunto la Capitale per incontrare la suora.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Ricordando che il figlio era particolarmente religioso, ha definito credibile il racconto della sorella. "Ha confermato che l'uomo che si è presentato ai cancelli è il mio Daniele": Poi, ha aggiunto che se fosse stata a conoscenza di tutta la storia, lo avrebbe certamente trattenuto ed avrebbe avvertito le forze dell’ordine.

Tutta la famiglia Potenzoni si sta aggrappando a questa nuova speranza: "Nel mio cuore di padre so che Daniele è vivo.

- ha dichiarato Francesco - sento che è vicino, ma è anche lontano e mi sembra di impazzire". Poi, l'uomo, ha invitato l'autore della lettera anonima e chi, forse, sa dove si trova esattamente Daniele a farsi avanti.

Il giovane è stato visto, per l'ultima volta, presso la stazione Termini di Roma. Era con un gruppo di disabili iscritti al centro diurno dell’ospedale di Melegnano, Ad un certo punto, i tre assistenti del Centro di Formazione professionale di Borgo Lombardo che lo accompagnavano lo persero di vista e, non riuscendo più a trovarlo, diedero l'allarme.

Le ricerche di Daniele Potenzoni iniziarono subito, ma nonostante le numerosissime segnalazioni giunte da tutta italia, il ragazzo non è mai stato ritrovato.

Durante la trasmissione andata in onda mercoledì sera, Federica Sciarelli, ha rinnovato l'appello affinché chiunque viva o frequenti la zona intorno al monastero di Santa Chiara possa fornire qualche informazione utile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto