Una terribile tragedia si è verificata in Indonesia, dove nelle scorse ore, un cittadino italiano, Luca Aldrovandi, di 52 anni, è stato ritrovato senza vita all'interno della propria abitazione. Da diverso tempo lo stesso gestiva una locanda proprio in quel Paese. Il dramma si è verificato sull'isola di Pulau Weh, precisamente a Sabang. Tutto è avvenuto quando in Indonesia erano circa le ore 8 del mattino locali di oggi 11 ottobre, ovvero piena notte in Italia.

Il 52enne, secondo quanto riferiscono i media internazionali, sarebbe stato colpito da diverse coltellate, una delle quali lo ha trafitto al collo, e proprio quest'ultima potrebbe essergli stata fatale.

Fermato un dipendente della vittima

Per il momento non si sa con precisione chi abbia compiuto l'azione criminosa: gli inquirenti indonesiani hanno riferito di aver fermato un dipendente di Aldrovandi, il quale sarebbe il principale sospettato.

La vittima è originaria di Guastalla, una cittadina che si trova un provincia di Reggio Emilia. Ormai da molti anni Aldrovandi si era trasferito in Indonesia, e svolgeva anche la professione di operatore turistico in un villaggio sulla stessa isola.

La Polizia è intervenuta nell'immediatezza dei fatti sul luogo del fatto di cronaca, e ha proceduto ai rilievi del caso. Sembra che sin subito i sospetti siano caduti proprio sul dipendente che è ora sotto inchiesta, e le cui generalità, per il momento, non sono state ancora rivelate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

L'attività commerciale che Aldrovandi gestiva si chiama "Bixio Cafè", la struttura è dotata anche di bungalow per accogliere i turisti. Il corpo esanime della vittima è stato trovato sulla veranda della sua abitazione, la quale si trova al piano superiore. Gli investigatori hanno anche proceduto a sentire un possibile testimone.

Forse una lite che sarebbe poi degenerata

Si sospetta che, prima del delitto, i due possano avere avuto un diverbio, il quale poi potrebbe essere degenerato.

Probabilmente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questa vicenda.

Sarebbe stato inoltre uno dei dipendenti del 52enne a chiedere subito un permesso per poter tornare nel suo paese natale, ovvero a nord di Sumatra: questo fatto ha subito insospettito le autorità, che hanno proceduto al fermo della persona indagata. La notizia del decesso di Luca Aldrovandi si è immediatamente diffusa ovviamente anche in Italia: i suoi famigliari, amici e conoscenti, sono davvero sconvolti.

La moglie dell'uomo è indonesiana e vive nel nostro Paese da diverso tempo: in queste ore si sta preparando per raggiungere Sabang.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto