La speranza era appesa ad un filo, che ieri sera si è spezzato, dopo tre giorni di sofferenza. Claudia Mura, la mamma 38enne di Abbasanta, rimasta coinvolta martedì scorso in un incidente stradale sulla statale 131 dcn, proprio all’altezza dello svincolo con Ghilarza, non ce l’ha fatta. Troppo violento il trauma subito. Il suo cuore ha cessato di battere in un letto del reparto di rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari.

La donna infatti, le cui condizioni da subito erano apparse gravi, era stata portata nel nosocomio sassarese a bordo di un mezzo dell’elisoccorso del 118. Purtroppo però, nonostante tutti i tentativi dei medici di tenerla in vita, la giovane mamma non è riuscita a farcela: le era stato diagnosticato un grave trauma cranico e presentava anche numerose lesioni interne. Insieme a lei, nel sedile anteriore, viaggiava anche la figlia sedicenne che è rimasta miracolosamente illesa.

La giovanissima è ancora sotto shock. La notizia della morte della povera donna ha immediatamente fatto il giro del suo paese di origine, Abbasanta, dove sia lei che la famiglia erano molto conosciuti. La gente era incredula e la sua morte è stata anche ricordata, con un momento di raccoglimento, all’interno del consiglio comunale.

Una tragica fatalità

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia stradale di Nuoro, coordinati dal dirigente Giacinto Mattera, l’incidente stradale è accaduto lo scorso martedì quando da poco sulla statale 131 dcn, proprio al bivio tra Ghilarza e Abbasanta, erano passate le 12.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Claudia Mura viaggiava a bordo di una Citroen C3 grigia, insieme alla figlia di 16 anni. Stavano raggiungendo Abbasanta quando, per motivi che dovranno essere accertati, la donna avrebbe perso il controllo e così si sarebbe schiantata sul guard rail. L’impatto – assicurano gli investigatori della Polizia – è stato violento, nonostante la velocità non fosse elevata. La donna infatti è stata sbalzata dall’abitacolo – di fronte agli occhi increduli della figlia – e dopo un lungo volo, sarebbe caduta per terra, sbattendo violentemente sull’asfalto.

L’allarme è stato immediato e sul luogo del tragico incidente è immediatamente arrivata un’ambulanza medicalizzata del 118. Il medico, considerando però le gravi condizioni della donna, ha immediatamente allertato l’elisoccorso. La38enne è stata portata in codice rosso nel reparto di rianimazione del Santissima Trinità di Sassari, dove i medici l’hanno sottoposta ad un delicatissimo intervento chirurgico.

Tre giorni di agonia

I medici del reparto di rianimazione del Santissima Trinità di Sassari hanno fatto di tutto per salvare la vita alla giovane mamma. Gli organi interni erano fortemente compromessi e la delicata operazione chirurgica era fondamentale. Purtroppo però – improvvisamente – ieri il quadro clinico è peggiorato notevolmente. Le funzioni vitali sono venute a mancare e i medici hanno dovuto dichiarare la sua morte. La povera donna in questi giorni non aveva mai ripreso conoscenza e non ha potuto salutare il fratello venuto dalla Svizzera e la figlia 16 enne, che non sa farsi ancora una ragione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto