A distanza di alcune settimane dalla morte del vice brigadiere dei Carabinieri Cerciello Rega, avvenuta a Roma ad opera di due ragazzi americani, l'Italia piange altri due servitori dello Stato: i poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. Una tragica fine dettata dalla rocambolesca dinamica della tragedia di ieri a Trieste, dove un cittadino dominicano ha sottratto la pistola ad un agente prima di seminare panico e morte all'interno della Questura.

Sulla vicenda è intervenuto sui social anche Chef Rubio, noto protagonista della scena televisiva, che ha alimentato dubbi sul fatto che l'addestramento delle forze dell'ordine sia adatto alla mansione che svolgono, dando la colpa chi manda in strada giovani impreparati. La dichiarazione ha sollevato una serie di reazioni particolarmente dure, tra cui quella di Rita Dalla Chiesa che ha invitato lo Chef, eventualmente, a 'difendersi' da solo, dicendogli che dovrebbe vergognarsi per quello che ha scritto sui social.

Le parole di Rubio hanno sollevato un polverone

L'idea che una persona abbia potuto rubare l'arma ad un agente della Polizia all'interno di una Questura è un'eventualità talmente rara che ha indotto Chef Rubio a esprimere dei pensieri attraverso un tweet, che ben presto ha sollevato un vero e proprio polverone mediatico con reazioni politiche e non solo.

Ritenendo "inammissibile" che possa verificarsi quello che è accaduto, Chef Rubio ha parlato di "tragedia evitabile".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La scelta è stata quella di puntare il dito contro "un sistema stantio" che, a suo dire, manderebbe "giovani impreparati fisicamente e psicologicamente". "Io - ha aggiunto - non mi sento sicuro in mano vostra". Nei tweet successivi ha poi sottolineato come, a suo avviso, fare il poliziotto non sia un lavoro qualunque e, allo stesso tempo, la sua arrabbiatura per ciò che è avvenuto valga più del finto cordoglio che arriva da più parti.

Rita dalla Chiesa lo invita a difendersi in maniera autonoma

Rita Dalla Chiesa, sul web, è tra fra i personaggi che hanno manifestato la reazione più indignata in risposta Rubio, e anche lei lo ha fatto attraverso un tweet.

La popolare conduttrice televisiva, nonché figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia, è da sempre molto sensibile alle morti in servizio degli uomini in divisa. "Adesso basta - ha tuonato, rivolgendosi a Chef Rubio - con questa storia della mancanza di preparazione dei nostri ragazzi delle Forze dell'Ordine". L'affondo arriva nella seconda parte del suo tweet in cui, rivolgendosi al suo interlocutore, dice: "Se mai ti capiterà di essere minacciato pesantemente da qualcuno, difenditi da solo visto che di loro non ti fidi".

La chiosa finale risulta particolarmente dura: "Vergognati per la tua immensa pochezza"

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto