Un ennesimo caso di violenza su minori, si è verificato qualche giorno fa a Cariati, comune di Cosenza dove secondo quanto emerso al termine di accurate indagini, due maestre prima arrestate e adesso poste ai domiciliari, avrebbero maltrattato alcuni minori. Le indagini sono state effettuate dai carabinieri di Cariati dopo alcune segnalazioni pervenute.

Maltrattamenti in un asilo nido privato, maestre incastrate dalle videocamere

Soprattutto negli ultimi anni, sia la cronaca italiana che quella estera risulta essere invasa di casi di violenza su minori, un fenomeno raccapricciante che si sta verificando sempre più spesso nel mondo.

I carabinieri di Cariati, dopo accurate indagini e dopo aver visionato le immagini delle videocamere di sorveglianza, hanno scoperto quanto accadeva all'interno delle mura di un asilo nido di Cariati, dove una ventina di bambini di età compresa tra i 2 e i 5 anni, hanno subito percosse e maltrattamenti da parte di due maestre. Attualmente non si è a conoscenza di quando siano iniziati i maltrattamenti nei confronti dei minori. Nei confronti delle maestre, inizialmente sono scattate le manette, attualmente entrambe si trovano agli arresti domiciliari con l’accusa di maltrattamento di minori.

Le indagini sono state avviate nell'immediato dopo l’arrivo presso la stazione dei carabinieri di Cariati, di alcune segnalazioni con un mittente anonimo. Dopo le segnalazioni giunte, i carabinieri allertati hanno deciso di istallare alcune videocamere di sorveglianza all'interno delle aule dell’asilo nido, e proprio grazie a quelle videocamere è stato scoperto l‘orrore che avveniva all'interno di quelle mura nei confronti dei bambini indifesi.

Dalle immagini visionate, gli inquirenti hanno avuto modo di vedere ed analizzare alcune scene che immortalavano chiaramente le vittime che, mentre si avvicinavano alle insegnanti, si coprivano il volto con le braccia probabilmente per paura.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera Calabria

Le vittime delle due maestre violente sarebbero almeno una ventina, ed attualmente, dopo quanto pervenuto dalle indagini e dalla visione delle immagini, all'interno dell’asilo nido si stanno svolgendo accurati controlli da parte dei carabinieri dei Nas e dei militari del Nil che si interessano della tutela del lavoro e della regolarità dei contratti di lavoro stipulati per le due maestre dell’asilo nido.

Nel frattempo, per acquisire maggiori informazioni e fare chiarezza su quanto accaduto, i carabinieri di Cariati stanno come di prassi ascoltando giornalmente i genitori delle vittime per capire se, nell'arco di questi ultimi mesi, i bambini abbiano mai manifestato segni che avrebbero potuto far ipotizzare maltrattamenti all'interno dell’asilo.

Tutt'ora le indagini sono attualmente in corso e presto verranno svelati maggiori dettagli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto