Paccheri artigianali di Camporeale (Palermo) corredati con una burrata di Andria I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta), abbinati ad un polpo verace, gamberoni argentini e pomodori gialli. Questa è la nuova ricetta dei 'Paccheri del Papa', piatto ideato da un ristorante di Napoli e ispirato nel nome all'episodio dello schiaffeggiamento delle mani di una fedele che ha coinvolto martedì scorso, 31 dicembre 2019, Sua Santità Papa Francesco.

Il nuovo piatto del ristorante Januarius di Napoli

La creatività e l'originalità dei partenopei sono proverbiali e non hanno limiti: non si fermano nemmeno dinanzi a Sua Santità.

A Napoli, infatti, non hanno perso tempo e il gesto di Bergoglio è immediatamente diventato fonte di ispirazione gastronomica che ha dato vita ad una nuova pietanza, un nuovo piatto chiamato, appunto, i 'Paccheri del Papa'. Naturalmente, mentre la vicenda di Papa Francesco ha scatenato molteplici critiche, discussioni e polemiche, con l'opinione pubblica che si è divisa tra i 'pro' e i 'contro' verso l'atteggiamento del Sommo Pontefice per la sua reazione a detta di molti 'poco religiosa', la fantasiosa trovata napoletana, invece, ha messo d'accordo tutti ed ha riscosso sin da subito uno straordinario successo, soprattutto tra coloro che hanno il palato fine.

E c'è chi, nella città partenopea, nonostante le festività natalizie siano già passate, prevede anche la realizzazione di una statuetta presepiale dedicata al gesto del papa argentino, come da buona tradizione napoletana.

Il post su Facebook

L'idea, trovata originale quanto bizzarra, è venuta al signor Francesco Andoli, proprietario del ristorante Januarius, rinomato locale enogastronomico sito nel pieno centro storico cittadino di Napoli.

''Date dei paccheri ai vostri bambini e dite: questi sono i paccheri del Papa'', si legge nel post di presentazione pubblicato sulla pagina Facebook del ristorante. Ovviamente, come detto, il doppio senso della nuova portata si riferisce all'episodio che ha visto Bergoglio divincolarsi da una fedele troppo 'devota' che lo ha strattonato per potergli stringere la mano. Papa Francesco, visibilmente infastidito, ha perso la pazienza e ha dato due schiaffetti sulla mano della donna.

Il tutto è avvenuto in piazza San Pietro, a conclusione della celebrazione eucaristica del Te Deum. Da qui il nome 'Paccheri del papa', alludendo al gesto del Pontefice, ma anche ai 'paccheri', intesi come un particolare tipo di pasta campana realizzata con semola di grano duro, originari della tradizione gastronomica partenopea, caratterizzati dalla inconfondibile forma di maccheroni giganti.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Papa Francesco
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!