Il Codice della Strada agli articoli 146 e seguenti stabilisce le regole che i pedoni devono rispettare quando si trovano su strada e le sanzioni per chi trasgredisce. Visti i recenti indicenti stradali in Toscana, ma non solo, la Polizia stradale di Firenze con l’operazione denominata Alto Impatto, ha intrapreso una rigida campagna per prevenire gli incidenti causati da pedoni imprudenti o da chi si mette alla guida con il telefonino in mano o senza allacciare le cinture di sicurezza. Ai pedoni che camminano sulla strada è richiesta la medesima diligenza e attenzione rispetto a chi guida, proprio perché preservando la propria l’incolumità fisica, rispettano anche la sicurezza stradale degli altri utenti della strada.

Ecco che quindi lo stesso art 190 C.d.S. stabilisce che i pedoni debbano sempre circolare sulle banchine, sui marciapiedi, sui viali ma non sulla carreggiata. É di qualche giorno la notizia che proprio a Firenze sono stati multati tre ragazzi, con una sanzione di 60 euro a testa.

Multa pedoni: tre giovani sanzionati per aver attraversato col rosso

Gli agenti della Polizia stradale hanno sanzionato i pedoni fiorentini per “una condotta particolarmente imprudente” ovvero perchè gli stessi hanno attraversato con il semaforo rosso una strada periferica di notte ed in un tratto particolarmente trafficato.

Il pedone che attraversa la strada sulle strisce pedonali non può credere di avere ragione se il passaggio pedonale è regolato da un semaforo che in quel momento è rosso. Ogni anno infatti, secondo le statistiche almeno, 10 pedoni vengono sanzionati perché attraversano la strada con il semaforo rosso.

Anche nel Sud Italia però si sono verificati precedenti simili. Un episodio simile è accaduto a Bari vecchia, quando un giovane di 27 anni era stato addirittura arrestato per aver attraversato col semaforo rosso ad un incrocio.

Quando un pedone infrange le regole imposte della Strada la sanzione amministrativa prevista va da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 99 euro.

Chi attraversa con il rosso o chi attraversa in modo irregolare rischia una sanzioni amministrativa comprese tra 41 e 168 euro. Non osservare i comportamenti imposti dalla segnaletica, però non comporta solo un danno economico ma nei casi più gravi si può rischiare la vita.

Per colpa del fatto che molto spesso al pedone non si dà la precedenza o che la segnaletica stradale non è ben visibile, solo nel 2018 sono stati investiti 343 pedoni, in pratica uno al giorno. Roma svetta in cima alla classifica nazionale per le vittime: 57 le persone uccise mentre attraversavano. A Milano sono state 24, a Torino 12, a Napoli 10.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Bollette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!