Una drammatica notizia giunge dalla città di Pesaro, dove un uomo di 43 anni è stato rinvenuto privo di vita all'interno della propria abitazione. L'uomo sarebbe deceduto nella notte di Capodanno dopo aver accusato un malore, ma solo nella giornata di ieri è stato scoperto il suo corpo. Sulle cause del decesso stanno indagando gli inquirenti, ma pare che sia stato colpito da un infarto. Il personale sanitario ha potuto constatarne solo l'avvenuto decesso.

Pesaro, 43enne muore la notte di capodanno dentro casa

Si chiamava Paolo Piccoli e aveva 43 anni, l'uomo che nella giornata di ieri 2 gennaio, è stato ritrovato privo di vita all'interno della propria abitazione situata nella città di Pesaro. A quanto pare l'uomo doveva recarsi nella mattinata di ieri presso il bar "Gamba" che aveva preso in gestione da qualche giorno. Paolo aveva infatti intrapreso questa nuova avventura imprenditoriale e solo lo scorso 20 dicembre aveva inaugurato la nuova attività.

Dopo aver lavorato nella giornata della vigilia di capodanno, Paolo era tornato nella propria abitazione, purtroppo però dopo la Mezzanotte si sarebbe sentito male. Probabilmente è stato colpito da un infarto.

Simone Lani, un amico intimo di Paolo, ha riferito di averlo sentito all’1:00 per gli auguri di rito, poi gli ha scritto un altro messaggio intorno alle ore 2:45 senza però ricevere nessuna risposta.

Simone ha pensato che Paolo si fosse addormentato e per questo motivo non si è preoccupato. Purtroppo però, dopo quel messaggio, il 43enne ha fatto perdere le proprie tracce. Nella giornata di ieri non si era recato al bar e questo ha fatto scattare l'allarme. Intorno alle ore 17:30 poi è stato rinvenuto privo di vita sul divano della propria abitazione.

Sul luogo si sono precipitati i sanitari del 118, che hanno tentato il possibile, purtroppo però non c'è stato nulla da fare in quanto il suo cuore aveva smesso di battere già da diverso tempo.

Nell'abitazione si sono recate anche le forze dell'ordine per poter effettuare i vari rilievi utili a capire cosa sia effettivamente successo. Da una prima indagine sarebbe emerso che il 43enne sia stato colpito da un infarto che gli avrebbe impedito perfino di chiedere aiuto.

La notizia si è diffusa rapidamente nella città di Pesaro, dove Paolo era molto conosciuto in quanto era il fratello del noto Marco, considerato l’anima dell’Inferno Biancorosso e che ha fatto la storia del tifo della Vuelle, squadra di pallacanestro con sede proprio a Pesaro.

La sera del 31 dicembre Paolo aveva postato una celebre canzone di Lucio Dalla, ‘Piazza Grande’, aggiungendo un commento: "Con questo capolavoro, che sento molto mio, vi auguro un 2020 felice e..

a modo vostro!".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!