Un grave lutto ha colpito il mondo dello spettacolo: Lucia Bosè, vera e propria icona del Cinema, ha infatti perso la vita oggi, 23 marzo. L'attrice non era in buone condizioni fisiche ed aveva contratto il Coronavirus. Aveva 89 anni ed era ricoverata in un ospedale di Madrid per via di una polmonite. A dare la triste notizia al pubblico è stato suo figlio Miguel Bosè.

Lucia Bosè è deceduta a 89 anni in seguito a delle complicazioni: aveva il Covid-19

Come accennato, l'attrice è venuta a mancare mentre si trovava ricoverata in un ospedale di Madrid.

La donna aveva delle patologie pregresse ed è morta in seguito alle complicazioni causate dal Covid-19: aveva 89 anni. A dare il triste annuncio è stato il figlio Miguel che aveva scelto il cognome della madre per la sua carriera di cantante: "Cari amici, vi informo che mia madre Lucia Bosè è appena morta" . Con poche parole, il cantante spagnolo ha voluto condividere con i suoi fan il dolore per la perdita della sua cara madre, scrivendo che "si trova già in un posto migliore".

Dopo aver vinto Miss Italia nel 1947, Lucia Bosè ha iniziato la sua carriera da attrice diventando, insieme a Sophia Loren e Gina Lollobrigida, un'icona del grande schermo.

Lanciata da Luchino Visconti, è stata notata quando lavorava come commessa per la pasticceria milanese Galli. Da allora ha lavorato per i più grandi registi della storia del cinema: da Michelangelo Antonioni che l'ha diretta in Cronaca di un amore a Luciano Emmer e le sue commedie rosa. Ha recitato anche per Luis Bunuel, Federico Fellini e Jean Coctaeu. Nel 2017 aveva ricevuto il premio Wilde Vip European Award per l'arte e la cultura, un riconoscimento conferito di concerto con l'Osservatorio Parlamentare Europeo.

Lucia Bosè si è spenta: l'annuncio del figlio Miguel sui social

Travolgente non solo la carriera ma anche la vita personale di Lucia Bosè. Nel 1955, la donna aveva infatti sposato il famoso torero Luis Miguel Dominiguin che è stato il padre dei suoi tre figli: Miguel, Lucia e Paola. Nonna di dieci nipoti, nelle ultime interviste a Domenica In, l'attrice aveva raccontato il suo matrimonio con serenità, nonostante i numerosi tradimenti di suo marito, affermando che alla base c'era comunque un profondo sentimento che li univa.

Una delle passioni più particolari di Lucia Bosè erano gli angeli: a Turégano, vent'anni fa, l'attrice aveva realizzato uno dei suoi più grandi sogni che coltivava sin dalla tenera età, creando il primo museo dedicato agli angeli. Nella struttura sono esposte rappresentazioni angeliche provenienti da tutto il mondo. Lucia Bosè nella sua vita ha avuto modo di frequentare alcune delle personalità artistiche più rilevanti della storia, come Pablo Picasso ed Ernest Hemingway. Luchino Visconti è stato inoltre il padrino di battesimo di Miguel Bosè. La morte di Lucia Bosè lascia un grande vuoto nel mondo dello spettacolo.

Segui la nostra pagina Facebook!