Il numero di decessi causati dal Covid-19, purtroppo, cresce inesorabilmente di giorno in giorno e tra questi sono presenti anche delle giovani vittime. Nella giornata di ieri, sabato 21 marzo, Andrea Micheli, ragazzo di 37 anni, ha perso la vita dopo aver contratto il Coronavirus e aver lottato per due settimane presso il reparto di terapia intensiva del Policlinico di Milano, dopo un primo ricovero all'ospedale di Cremona.

Residente a Pizzighettone (Cremona), era molto conosciuto nell'ambiente calcistico, essendo stato presidente non solo della squadra della sua città, ma anche della Pergolettese.

Andrea, deceduto a 37 anni a causa del Coronavirus

Un'altra giovane vita è stata spezzata a causa dell'epidemia del Coronavirus. Andrea Micheli di 37 anni (li aveva compiuti mercoledì scorso, 18 marzo) si è spento nella serata di ieri, sabato 21 marzo, intorno alle 21:30. Il giovane, residente nella città di Pizzighettone, era ricoverato da due settimane in terapia intensiva presso il Policlinico di Milano.

La notizia del ricovero del giovane era stata data il 16 marzo dal portale "La Provincia di Crema.it".

In un primo momento era stato ricoverato presso l'ospedale di Cremona, ma a causa di gravi complicazioni respiratorie, era stato trasferito presso il Policlinico di Milano. Purtroppo le sue condizioni di salute non sono migliorate, e per il giovane non c'è stato nulla da fare.

La passione per il calcio e la sua attività da dirigente

Nella vita lavorava presso l'azienda di famiglia, ma Andrea Micheli era molto conosciuto in Lombardia, soprattutto nell'ambiente calcistico.

È stato il presidente della squadra della sua città, Pizzighettone, e successivamente anche della Pergolettese. Tanti i successi con quest'ultima squadra: già nel suo primo anno di gestione, il team calcistico vinse il campionato di Serie D, approdando nell'allora Serie C2 (il tutto avvenne successivamente al fallimento della società, avvenuto del giugno del 2012). Rimase in carica fino al 2016. Sui social, con un semplice "Ciao Andrea", il ricordo commosso della Pergolettese.

Anche l'A.C.Crema 1908 ha commemorato la memoria del ragazzo, ricordandolo come "un valido dirigente e appassionato uomo di sport" e mettendo in rilievo "il suo esempio di umanità".

Purtroppo, di giorno in giorno, continua a peggiorare inesorabilmente il bilancio delle vittime da Covid-19, soprattutto in Lombardia. In base ai dati della Protezione Civile forniti nella giornata di ieri, sabato 21 marzo, attualmente nella regione lombarda sono presenti 17.370 positivi. Il numero di pazienti ospedalizzati è pari a 9.351, di cui 1.093 in terapia intensiva, mentre 8.019 sono i positivi in isolamento domiciliare.

Il numero dei guariti, invece, è pari a 5.050, mentre il numero dei deceduti è arrivato a 3.095.

Segui la nostra pagina Facebook!