Voghera, popoloso comune alle porte di Pavia, piange Giacomo Jon, catechista 24enne. Il ragazzo, che studiava teologia, è morto per complicazioni legate al Coronavirus. Qualche settimana fa, la parrocchia del Duomo aveva perso, sempre a causa del Covid-19, don Enrico Bernuzzi, parroco di 46 anni, e il sacrestano Roberto Corrada, 70 anni.

Giacomo Jon aveva contratto il coronavirus a inizio Quaresima

Giacomo Jon studiava Teologia all'Istituto Superiore di Scienze Religiose "Sant'Agostino" di Pavia ed era un ragazzo pieno di vita e di interessi. A inizio marzo, in concomitanza con l'avvio della Quaresima, aveva contratto il coronavirus e, per questo, era stato ricoverato presso l'ospedale Luigi Sacco di Milano.

Negli ultimi giorni, come riportano le pagine di cronaca della stampa locale, le condizioni di salute già compromesse del ragazzo si erano ulteriormente aggravate. Giacomo è morto ieri, giovedì 28 maggio, lasciando nel dolore non solo i genitori, la nonna ed i tanti amici, ma l'intera comunità parrocchiale del Duomo di Voghera. Il 24enne, infatti, fin da ragazzino partecipava con interesse e passione alle attività dell’Unità pastorale iriense (che riunisce tutte le parrocchie della cittadina pavese).

Anche il parroco di Voghera è morto per coronavirus

Giacomo Jon sognava di diventare un insegnante di religione ed era uno dei collaboratori più stretti di don Enrico Bernuzzi, il giovane sacerdote ucciso sempre dal coronavirus, lo scorso aprile.

Nato a Stradella, in provincia di Pavia, e ordinato sacerdote nel 2006, è deceduto all'alba del 13 aprile, lunedì dell'Angelo, dopo il ricovero in rianimazione.

Proprio come don Enrico, Giacomo era un punto di riferimento per i ragazzi dell'oratorio. Si occupava del catechismo e delle diverse attività ricreative.

Don Giovanni Captini, monsignore del Duomo, commosso, dalle pagine del Giorno ha ricordato il 24enne come un giovane sempre allegro e simpatico. "Sin da adolescente ha collaborato con noi - ha precisato - per quasi tre mesi abbiamo pregato per lui. Ora dovremo pregare per noi, per custodire la nostra fede in questa circostanza".

I funerali di Giacomo si svolgeranno nella giornata di domani, sabato 30 maggio, nel Duomo di Voghera. Le esequie saranno celebrate dal vescovo monsignor Vittorio Francesco Viola. Per consentire a tutti di prendere parte alla cerimonia funebre, nel rispetto delle attuali norme per il contenimento del coronavirus, la funzione religiosa sarà trasmessa, nella piazza antistante, da alcuni altoparlanti. Stasera alle 19:00 invece, per commemorare il giovane catechista, nel Duomo verrà recitato il rosario.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!