Il solstizio 2020 è iniziato alle ore 23:44 del 20 giugno, ed è durato 15 ore e 15 minuti. Soltanto per pochi minuti, l'estate è iniziata il 20 e non il giorno 21, la data infatti può variare di anno in anno. Il solstizio d'estate è stato, da sempre, il pretesto per visitare il sito archeologico di Stonehenge, nel Regno Unito, per questo motivo il patronimico solstizio di Stonehenge è, sovente, utilizzato nel linguaggio comune come sinonimo dell'espressione solstizio d'estate. Con il solstizio di Stonehenge, dunque, inizia l'estate astronomica.

Le caratteristiche del solstizio d'estate 2020

Il solstizio d'estate rappresenta il giorno dell'estate in cui l'esposizione diurna ha la durata massima, nell'emisfero boreale, per questo motivo si parla di estate boreale.

Infatti, il Sole è sorto alle 5:36 del giorno 21 giugno, ed è tramontato alle ore 20:51: 15 ore e 15 minuti. Il solstizio d'estate è l'inizio dell'estate astronomica e coincide con il momento in cui il sole raggiunge il punto di declinazione massima nel percorso apparente che compie annualmente nella sfera celeste. Questo momento è stato registrato alle ore 23:44 del 20 giugno; l'anno scorso, invece, è stato registrato alle ore 15:54 del 21 giugno.

La data insolita del solstizio d'estate: il 20 giugno e non il giorno 21

La data del solstizio d'estate può variare tra il 20 e il 21 giugno, generalmente è il giorno 21 ma non sempre avviene alla stessa ora. Il motivo è spiegato dalla distanza, di circa sei ore, tra un solstizio e quello seguente.

La distanza è determinata dalla precessione degli equinozi spiegati dalla forza di attrazione combinata di Sole e Luna. La precessione degli equinozi è lo spostamento dell'asse terrestre di rotazione quotidiana.

La celebrazione del solstizio d'estate 2020, a Stonehenge, è stata online

Il solstizio d'estate è stato, da sempre, il pretesto per visitare il sito archeologico di Stonehenge, nel Regno Unito.

L'aggregato neolitico formato da rocce conosciute come megaliti si trova nel Wiltshire, in Gran Bretagna. Secondo un'opinione condivisa da molti, questo sito archeologico funzionava, un tempo, come osservatorio astronomico perché Stonehenge è in linea con la posizione del Sole durante il solstizio d'estate quando i raggi del sole attraversano il portale di pietra posizionandosi sull'altare che rappresenta il centro del sito.

Il monumento preistorico, composto da gigantesche pietre poste in posizione circolare, è stato aggiunto, nel 1986 dall'Unesco, alla lista dei patrimoni dell'umanità. Quest'anno, l'ente che gestisce il sito archeologico di Stonehenge, English Heritage, ha annullato lo svolgersi delle tradizionali celebrazioni a causa della recente pandemia. La celebrazione dell'inizio dell'estate astronomica dal sito archeologico britannico è stata affidata ai collegamenti online attraverso i social come Facebook: dal 20 giugno, alle ore 21:26 al 21 giugno, alle ore 4:52 è stato possibile ammirare, online, il solstizio d'estate dal sito di Stonehenge.

Il solstizio di Stonehenge come importante metafora

Stonehenge deriva da hang=sospendere e stone=pietra, quindi potrebbe essere tradotto con l'espressione pietra sospesa.

Solstizio deriva dal latino solstitium,composto da sol= Sole e sistere= fermarsi. L'apparente fermarsi del Sole è spiegato dalla variazione della declinazione molto lenta in prossimità dei solstizi. Con il conseguente effetto caratteristico dei solstizi: agli osservatori sembra che il Sole tramonti e risorga dalla stessa posizione, cioè sembra che faccia una pausa rispetto all'equatore celeste.

Segui la pagina Scienza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!