La tragedia si è consumata due giorni fa in Brasile, esattamente a Piripà, in un'abitazione dello stato orientale di Bahia in cui viveva una coppia con le piccole Anne e Analù nate da appena 26 giorni, che sarebbero state azzannate mortalmente da uno dei due cani di proprietà dei neo-genitori. A nulla sono serviti i soccorsi chiamati tempestivamente dalla donna che, a quanto pare, si sarebbe allontanata dalle piccole per pochissimo tempo.

Il dramma in pochi istanti

Secondo una prima ricostruzione dei della vicenda, la 29enne Elayne Novais avrebbe lasciato le figliolette che dormivano in camera da letto in compagnia dei cani di famiglia per recarsi ad aprire la porta di casa ad un vicino.

La donna, che viveva col marito 32enne Régis, con le gemelline e con la coppia di cani presi in adozione cinque anni fa, non avrebbe percepito alcun segnale che potesse far presagire quanto accaduto durante i pochi attimi del suo allontanamento. Uno dei due animali, di cui non è specificata la razza d'appartenenza (forse un meticcio o un labrador) si sarebbe avventato sulle piccole azzannandole inspiegabilmente. La mamma, allertata dal pianto disperato delle sue bambine, si sarebbe precipitata nella stanza in cui le aveva lasciate arrivando però troppo tardi: le piccole erano già state ferite in modo irreparabile. In attesa dei soccorsi chiamati prontamente dalla donna sarebbe accorsa anche una infermiera vicina di casa della famiglia che avrebbe tentato invano di dare un primo aiuto alle piccine che presentavano il corpicino martoriato dai morsi dell'animale.

Inutile anche la corsa in ambulanza all'ospedale locale, in cui i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso delle due gemelline causato dalle gravi ferite riportate.

Le indagini ancora da accertare

Secondo quanto riportato dai media locali, uno dei due animali, ritenuto il responsabile dell'attacco, avrebbe manifestato sin dall'inizio dei segnali di gelosia nei confronti delle neonate, risentendo forse delle minori attenzioni ricevute dai giovani coniugi che curavano amorevolmente i cani da cinque anni.

Tra i vari organi d'informazione locale divergono comunque le cronache dell'accaduto: secondo alcuni giornali ad attaccare le piccole sarebbe stato uno solo dei due animali, mentre altri attribuiscono l'aggressione letale alle neonate ad entrambi i cani. Ora la polizia civile di Bahia sta indagando per cercare di far luce sulla vicenda, intanto Elayne a causa della drammatica morte delle sue gemelline, è ricoverata sotto sedazione in grave stato di shock.

Gli organi istituzionali di Piripà si sono uniti al dolore dei coniugi Novais tramite una nota di cordoglio rivolta alla giovane coppia in lutto per la perdita delle loro care gemelline.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!