A Palermo, una bambina di due anni è stata gravemente ferita dalle pale di un ventilatore. Adesso è in prognosi riservata all'ospedale Di Cristina del capoluogo siciliano, dopo aver subito un delicatissimo intervento. Un parente l'avrebbe presa in braccio e, lanciando la bambina in aria per poi riprenderla, sarebbe accaduto il peggio: una pala l'ha colpita facendole perdere i sensi.

Colpita da una pala di ventilatore a due anni: è grave

Il grave incidente ha avuto luogo in un appartamento di Palermo, nel quartiere Noce, nel tardo pomeriggio di domenica, 27 luglio. Una bambina di due anni era in compagnia della sua famiglia, quando quella che doveva essere una giornata spensierata si è trasformata in un incubo.

Secondo una prima ricostruzione, un parente, probabilmente lo zio, avrebbe preso in braccio la piccola e, giocando, l'avrebbe lanciata in aria per poi riprenderla. Il "gioco", però è finito male, perché la bambina sarebbe stata colpita da una delle pale del ventilatore in funzione. Le ferite riportate a causa dell'impatto con l'elettrodomestico fissato al soffitto, si sono rivelate subito preoccupanti, tanto che la piccola ha perso i sensi. In preda al panico, i familiari si sono precipitati con la bambina in ospedale.

Un parente avrebbe fatto 'volare' la piccola e l'impatto con la pala in funzione le ha fatto perdere i sensi

Giunti al pronto soccorso dell'ospedale dei bambini "Di Cristina" di Palermo, i parenti della bambina hanno raccontato al personale sanitario del gioco finito male.

La piccola è stata sottoposta ad un delicato intervento neurochirurgico alla testa e per il momento è in prognosi riservata presso la struttura ospedaliera. Le condizioni della piccola paziente sono considerate gravi, ma tutti sperano che al più presto possa uscire dal reparto di terapia intensiva.

I bambini sono spesso vittime di incidenti domestici con gravi conseguenze

Gli incidenti domestici subiti dai bambini, purtroppo, non sono rari. Diversi bambini hanno perso la vita annegando nelle piscine di casa o di strutture presso cui alloggiavano con i genitori, ma molte tragedie accadono anche in casa.

Solo poche settimane fa, a Valderice, in provincia di Trapani, un bambino ha perso la vita dopo una caduta dal lettino. L'intervento non è servito a salvarlo e i suoi genitori hanno deciso di donare gli organi per far continuare altre piccole vite. Qualche giorno fa, invece, a Carpi, in provincia di Modena, un bambino di appena un anno e mezzo è caduto dal balcone e anche per lui, dopo un volo di due metri, purtroppo non c'è stato niente da fare. Le forze dell'ordine stanno indagando per comprendere l'esatta dinamica dell'incidente di cui la madre del bambino aveva dato due versioni differenti.

Segui la nostra pagina Facebook!