Sono giorni di grande ansia ed apprensione per i genitori della ragazzina di 17 anni (compiuti lo scorso 24 giugno), residente a Grosseto, che manca da casa ormai da una settimana e sembra svanita nel nulla. La Prefettura e la Questura di Grosseto, che si stanno occupando del caso di Cronaca Nera, hanno subito attivato il protocollo per la ricerca di persone scomparse. In queste ore, come riporta il quotidiano La Nazione, anche la madre ha voluto rompere il silenzio e lanciare un accorato appello.

La scomparsa

Venerdì 7 agosto, la ragazzina è uscita di casa, di nascosto e non è più rientrata. La famiglia, originaria della Romania, ma da quasi 20 anni in Toscana, ha subito denunciato la scomparsa alle forze dell'ordine.

Come ha riferito, tra le lacrime, mamma Maria Mihaela, quella sera, avevano cenato tutti insieme come sempre. "Ero in cucina insieme a mio marito - ha ricordato - l’altro figlio era nella sua cameretta. Avevamo mangiato da poco e lei era andata nella sua stanza". Sembrava una serata d'estate come tante, ma in un attimo si è trasformata in un incubo.

Quando i genitori si sono accorti dell'assenza della 17enne hanno subito provato a cercarla. Non riuscendoci, hanno presentato denuncia di scomparsa e la macchina delle ricerche si è messa in moto. Come ha spiegato Francesco Piano, responsabile della Protezione civile, in Prefettura a Grosseto si sono già riuniti due tavoli. "Le attività sono molteplici - ha spiegato - anche perché la ragazza non ha con sé il cellulare".

Tutti i componenti della famiglia, a quanto si è appreso, hanno installato sul loro smartphone un'app di localizzazione. Si pensa, dunque, che la giovane possa essere uscita intenzionalmente senza telefono.

Gli inquirenti, che stanno vagliando più di una pista investigativa, stanno cercando di capire se sia ancora in Maremma oppure se si sia allontanata.

La Polfer ha già visionato i filmati ripresi dalle telecamere di sicurezza della zona, ma la 17enne non sembra apparire in nessun fotogramma.

Le preoccupazioni di mamma Maria

La Polizia, nella speranza di raccogliere elementi utili per riportare a casa la giovane, ha anche ascoltato più volte anche il fidanzato della ragazza.

Il giovane, un romeno più grande di lei, avrebbe affermato di non averla vista ne sentita nei giorni immediatamente precedenti alla scomparsa. Tuttavia, mamma Maria, non è sicura che l'uomo dica il vero.

"Da qualche settimana - ha precisato la donna - aveva notato che qualcosa non andava nel loro rapporto". A suo dire, l'uomo, era troppo possessivo: le diceva che l'avrebbe sposata e riportata in Romania, le vietava di uscire con le amiche, non le permetteva di andare al mare e controllava il suo modo di vestire. "Questa cosa - ha ammesso - non mi è mai piaciuta e ho provato a dissuaderla. Però non ce l’ho fatta: lei diceva di amarlo".

Domenica 9 agosto, la giovane sarebbe dovuta andare con la famiglia a Principina a Mare, frazione balneare di Grosseto e la ragazza aveva già preparato il suo zainetto.

Tuttavia, ha lasciato tutto a casa. Al momento della scomparsa, la giovane, alta circa 1,65 cm con occhi e capelli lunghi castani, indossava scarpe da ginnastica bianca e un vestito grigio.

I genitori, nonostante le rassicurazioni dei carabinieri, sono molto preoccupati, non sanno più cosa pensare e non hanno idea di dove possa essere la figlia. "Qualcuno ci aiuti - ha implorato Maria - stiamo vivendo un incubo". "Ogni situazione - ha detto infine rivolgendosi direttamente alla figlia - può essere risolta".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!