Quando finirà l'emergenza sanitaria in Italia e nel mondo? A giudicare dalla risposta data da Ilaria Capua nel corso di DiMartedì ci sarà ancora da pazientare. Lo si evince dalla risposta che la virologa dell'Università della Florida ha dato a Giovanni Floris nel momento in cui gli è stato chiesto cosa c'è da aspettarsi nel 2021. Gli scenari designati dalla scienziata prefigurano un nuovo anno solare destinato a non essere scevro dai problemi che hanno attanagliato il 2020.

Coronavirus: il nuovo Dcpm segna nuove restrizioni

I contagi diffusi dal bollettino del Ministero della Salute parlano chiaro.

Il Sars-Cov2 ha ripreso a diffondersi con una certa velocità. Il rischio è che si possa ripiombare, entro qualche settimana, nel dramma del dubbio se il sistema sanitario e le terapie intensive abbiano ricettività adeguata a fronteggiare una risposta destinata a essere crescente. La soluzione scelta dal governo è quella di apportare nuove restrizioni che portino cambiamenti significativi alla quotidianità. Un prezzo da pagare per evitare il peggio ma che ha risvolti negativi a livello economico e sociale. Gli esperti iniziano a sbilanciarsi sul fatto che ci sarà da resistere per i prossimi sei-otto mesi.

Di Martedì: Ilaria Capua dice la sua su ciò che accadrà nel 2021

Ilaria Capua ha spiegato che: "nel 2021 dovremo fare ancora i conti con la pandemia".

"Non vuol dire - ha proseguito - che dovremo stare paralizzati dentro casa, non vuol dire che non possiamo lavorare in maniera efficiente e che noi non possiamo inventarci dei sistemi di vita più sostenibili". "Dobbiamo - ha puntualizzato - usare questo momento per reinventarci un modo di vivere, di essere produttivi e di essere felici nonostante il Covid".

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!