Salvatore "Totò" Coniglio ha perso la vita in un incidente durante il Rally Valle del Sosio, in provincia di Agrigento. Il copilota aveva 54 anni e viaggiava accanto a Vito Parisi, nella sua Renault Clio. Poco dopo la partenza, l'auto è andata fuori strada finendo contro un palo e un albero: la vittima ha perso la vita sul colpo. Ieri, un altro incidente era costato la vita, in Portogallo, alla spagnola copilota Laura Salvo di 21 anni.

Incidente durante la gara: perde la vita Salvatore 'Totò' Coniglio

Il drammatico incidente è avvenuto questa mattina, 11 ottobre, durante la prova speciale Caltabellotta 1, sulla strada provinciale 37, in contrada Favaro-Burgio.

Secondo una prima ricostruzione, il pilota Vito Parisi avrebbe perso il controllo della sua Renault Clio, finendo fuori strada. Il mezzo avrebbe finito la sua corsa prima sbattendo contro un palo e, successivamente, contro un albero. Il pilota è rimasto illeso, ma l'impatto si è rivelato fatale per il copilota, Salvatore Coniglio, noto a tutti come "Totò Alfa", che ha perso la vita sul colpo. Dopo il tragico incidente, sul posto sono intervenuti immediatamente i tecnici di gara e il personale del 118 che non hanno potuto fare altro che confermare il decesso del 54enne. I carabinieri di Sciacca e di Caltabellotta sono arrivati sul luogo della tragedia per ricostruire la dinamica.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica, il pilota avrebbe perso il controllo del mezzo

Salvatore Coniglio era nato a Palermo, ma viveva da tempo a San Cipirello. Il 54enne era un ex carabiniere di San Giuseppe Jato e faceva pare dell'equipaggio n.32 della gara giunta alla tredicesima edizione.

La competizione è valida per le qualificazioni alla Coppa Rally zona 8 e il Campionato siciliano Rally. Gli organizzatori e la direzione di gara hanno ritenuto opportuno annullare la gara in segno di lutto e rispetto.

Per il rally si tratta del secondo lutto in due giorni

Per il mondo del rally si tratta del secondo lutto in due giorni.

Nella serata di ieri, infatti, ha perso la vita anche la spagnola Laura Salvo, copilota di 21 anni mentre era in macchina con il suo fidanzato, Miquel Socias. Purtroppo, anche in questo caso, nonostante la tempestività dei soccorsi e delle manovre di rianimazione, non è stato possibile salvare la vita alla giovane.

Il tragico incidente è avvenuto durante la prima tappa del Marinha Grande, in Portogallo, a bordo di una Peugeot 208, in una zona in cui si viaggiava ad alta velocità. Laura Salvo aveva la passione del rally sin da bambina e anche sua sorella di due anni più grande, compete nello stesso sport. La 21enne non era ancora una professionista, ma diventarlo era tra i suoi obiettivi dopo aver conseguito la laurea in legge.

La carriera di avvocato si alternava con i rally, fino al tragico epilogo che le è costato la vita.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!