Ieri sera, 20 novembre, intorno alle 18 e 30 stavano percorrendo la strada statale 196 all’altezza di Villasor quando, per motivi che dovranno essere accertati dagli inquirenti, la loro auto ha impattato contro un trattore: a perdere la vita nello schianto S. C., 18 anni, nato in Germania ma da anni residente a Cagliari, nel quartiere di Sant’Elia, e A. L. G., 17 anni, originaria della Costa Rica ma anche lei da anni residente a Cagliari.

La diciassettenne aspettava un bimbo e si trovava nel sedile accanto al guidatore. L’uomo alla guida del mezzo agricolo, Giampietro Farci, 64 anni, agricoltore di Villasor, è invece stato trasportato al pronto soccorso in codice rosso ma, secondo i medici, non sarebbe in pericolo di vita.

Sul luogo della tragedia sono immediatamente intervenuti i carabinieri della compagnia di Sanluri. Insieme a loro gli specialisti dei Vigili del fuoco che, per lungo tempo, hanno dovuto lavorare per estrarre i corpi delle vittime dalle lamiere fumanti dell’auto. L’impatto è stato devastante, forse per la forte velocità. E nulla hanno potuto fare le due ambulanze del 118 giunte sulla statale 196 per salvare la vita ai due giovanissimi. La collisione li ha uccisi praticamente sul colpo. Ora sarà compito degli investigatori dei Carabinieri, che hanno effettuato tutti i rilievi di rito, capire cosa sia accaduto ieri sera sulla strada statale a un chilometro dal centro abitato di Villasor.

Uno schianto devastante

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della compagnia di Sanluri l'incidente sarebbe avvenuto ieri sera quando sulla statale 196 erano da poco passate le 18 e 30. La Mercedes Classe A, guidata da Steven Carbini, secondo una prima ricostruzione effettuata dai militari sarebbe stata in fase di sorpasso quando si è poi trovata di fronte il mezzo agricolo guidato da Giampietro Farci.

Probabilmente il ragazzo ha provato ad evitare l’impatto con il trattore, però senza riuscirci. Quando i soccorsi sono arrivati sul luogo dell’incidente hanno subito capito che la situazione era molto seria. Le condizioni dei mezzi coinvolti nello schianto erano infatti più che compromesse. La Mercedes era accartocciata su se stessa e il mezzo agricolo completamente devastato.

All’interno dell’auto tedesca i corpi dei due giovanissimi, senza vita e incastrati tra le lamiere. Il medico del 118 infatti non ha potuto fare altro che dichiarare il loro decesso.

Il cordoglio su Facebook

Le due vittime erano due giovanissimi molto conosciuti a Cagliari, in particolare nel quartiere di Sant’Elia. Nel profilo Facebook del giovane sono infatti tantissimi i messaggi di cordoglio lasciati da chi conosceva ben la coppia di fidanzatini. “Non si può morire così giovani – scrive Betti S. – no, no, no, che vita crudele. Riposa in pace piccolo angelo”. C’è anche chi pensa alle famiglie dei due giovanissimi, come Roberto B. che scrive “R.I.P, sentite condoglianze a tutta la famiglia”.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!