In Sardegna un pensionato di 71 anni, dopo aver appreso che la moglie era deceduta a causa della Covid-19, si è tolto la vita. É accaduto a Gonnosfanadiga, comune della provincia del Sud Sardegna.

La tragedia dopo il decesso della moglie a causa della Covid-19

Secondo quanto ricostruito, la tragedia si è consumata dopo che il pensionato 71enne è venuto a conoscenza della scomparsa della moglie a causa della Covid-19. Anche lui positivo, è in isolamento domiciliare in quanto asintomatico, si è allontanato dalla sua abitazione di Gonnosfanadiga, senza dire nulla a nessuno, e ha raggiunto le campagne fuori paese.

Qui si sarebbe tolto la vita sparandosi con un colpo di arma da fuoco.

Da quanto si apprende la moglie 65enne è deceduta due giorni prima. Ricoverata nel reparto Covid dell'Ospedale Santissima Trinità di Cagliari, è deceduta a causa di gravi complicazioni dovuto al contagio da coronavirus. Distrutto per la perdita, l'uomo ha quindi deciso di compiere l'estremo gesto.

I familiari, consapevoli del fragile stato psicologico in cui versava il 71enne a causa della perdita della moglie, appena si sono resi conto della sua assenza hanno dato l'allarme. Sono partite subito le ricerche e quando un parente ha ritrovato il corpo in uno dei campi in cui era solito andare, ormai non c'era già più nulla da fare. Sul posto, come da protocollo, sono arrivati i carabinieri e il medico legale per gli accertamenti di rito.

La situazione sanitaria in Sardegna

Secondo i dati riportati dal bollettino dell'Unità di crisi regionale di giovedì 20 novembre, sono saliti a 16.997 i contagi complessivi accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I decessi sono in totale 362 e attualmente si contano 5.193 pazienti guariti.

La Sardegna, nonostante sia stata dichiarata "zona gialla", si trova tra le 17 regioni in cui è stata superata la soglia del 30% dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, che in base al monitoraggio dell'Agenas (aggiornato al 17 novembre) è pari al 37%.

Invece è del 33% la percentuale dei ricoverati Covid non intensivi. Mentre per quanto concerne l'indice Rt, quello della Sardegna (in base all'ultimo aggiornamento del ministero della Salute) è sceso a 1, al momento tra i più bassi in Italia. Tale dato consente alla regione di restare nella zona gialla.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!