Critiche ed elogi per Flavio Insinna a causa delle parole pronunciate dal conduttore durante L’eredità. Nel corso della trasmissione di Rai 1, infatti, Insinna si è lasciato andare ad un commento sulla caccia, da lui non considerata affatto uno “sport”. Intervento in diretta tv che ha scatenato l’immediata reazione di migliaia di cacciatori, sentitisi offesi e denigrati. A questo proposito, il presidente di Federcaccia, Massimo Buconi, con una lettera inviata ai vertici di viale Mazzini, annuncia il boicottaggio de L’eredità da parte della categoria che rappresenta e minaccia di denunciare Insinna per diffamazione.

Sui social network, invece, Rita Dalla Chiesa lancia l’hashtag #iostoconflavioinsinna che diventa subito trend.

Flavio Insinna a L’eredità: ‘La caccia non è uno sport’

A scatenare la bufera mediatica e politica su Flavio Insinna sono alcune frasi pronunciate dal conduttore in diretta tv nel corso de L’eredità. “La caccia non è uno sport”, ha affermato Insinna parlando di una attività considerata dalla legge sportiva a tutti gli effetti, praticata da migliaia di italiani. Una posizione scomoda e divisiva, quella di Insinna, che infatti ha attirato su di sé sia feroci critiche che accorati appelli alla sua difesa.

Insinna fa infuriare Federcaccia: ‘Invitiamo i cacciatori a non seguire più L’eredità’

La netta posizione presa da Flavio Insinna contro la caccia non poteva che suscitare la veemente reazione dei diretti interessati, i cacciatori.

Il presidente di Federcaccia, Massimo Buconi, decide infatti di scrivere una lunga lettera ai vertici Rai per denunciare quanto accaduto sulla rete ammiraglia del servizio pubblico. “Il conduttore Flavio Insinna si è lasciato andare a commenti discriminatori e offensivi nei confronti dell’attività venatoria e dei suoi praticanti”, si legge nel documento.

Un comportamento ritenuto molto “grave”, perché il conduttore avrebbe approfittato della “propria notorietà” televisiva. La caccia invece, sottolinea Buconi, è una “attività pienamente legittima”. Federcaccia chiede alla Rai, ma anche alla politica che la controlla, di “fare chiarezza” su quanto avvenuto.

Il web lo difende, Rita Dalla Chiesa lancia l’hashtag #iostoconflavioinsinna

Allo stesso tempo, il presidente Buconi annuncia che Federcaccia “ha dato mandato ai propri legali di valutare gli estremi per intentare un procedimento legale per diffamazione” nei confronti di Flavio Insinna. Inoltre, minaccia il rappresentante dei cacciatori, “sarà nostra cura invitare tutti i nostri iscritti e i cacciatori italiani e le loro famiglie a non seguire più L’eredità e a preferire altre marche rispetto a quelle pubblicizzate prima, durante e immediatamente dopo il gioco”. Una minaccia di boicottaggio in piena regola. Ma in difesa del conduttore scende in campo Rita Dalla Chiesa alla quale viene l’idea di lanciare l’hashtag #iostoconflavioinsinna.

Parola d’ordine social che diventa subito trending top su Twitter e ottiene l’appoggio di migliaia di persone.

Segui la nostra pagina Facebook!