Ennesima aggressione ai danni di Vittorio Brumotti. L’inviato di Striscia La Notizia ha rischiato di essere linciato da una piccola folla di persone mentre, insieme al giornalista Vincenzo Rubano e al loro cameraman, stava cercando di documentare lo spaccio di droga. Tutto è accaduto al Quarticciolo, quartiere della periferia romana incastrato tra via Prenestina, via Casilina e via Palmiro Togliatti. Una vita difficile quella che si vive nel quadrante Est della Capitale, dove non manca certo il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Proprio il motivo che ha spinto Brumotti a recarsi sul posto per denunciare con le immagini la situazione.

Ma il servizio dell’inviato di Striscia non è piaciuto affatto a Chef Rubio che bolla Brumotti come un “infame”.

Vittorio Brumotti aggredito a Roma

Non è certo la prima volta che Vittorio Brumotti rischia la propria incolumità per documentare quanto avviene nelle piazze di spaccio di tutta Italia. Non si contano più minacce, aggressioni, botte, calci, pugni ricevuti dall’inviato ‘in bicicletta’ di Striscia la Notizia. Stavolta Brumotti sceglie il Quarticciolo come teatro del suo nuovo servizio. Insieme a lui, il 20 aprile scorso, ci sono il giornalista Vincenzo Rubano e il cameraman. Secondo quanto riportano i media, l’aggressione ai loro danni sarebbe avvenuta in via Ostuni.

La troupe di Striscia la Notizia costretta a rifugiarsi nel furgone

Brumotti sarebbe stato prima accolto da fischi e urla. Poi aggredito fisicamente insieme ai suoi colleghi e costretto a rifugiarsi nel furgone di Striscia parcheggiato nelle vicinanze. La richiesta di intervento sarebbe giunta al 112 verso le ore 18. Le forze dell’ordine sono subito giunte sul posto mettendo fine alle violenze contro la troupe di Canale 5.

Ma le proteste di alcune decine di abitanti del quartiere sono proseguite anche dopo l’arrivo di diverse pattuglie di carabinieri della stazione Roma Tor Tre Teste e di quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia Roma Casilina, fatti oggetto anche di pesanti insulti.

Chef Rubio attacca Brumotti: ‘Sei un infame’

Sono moltissimi i messaggi di solidarietà ricevuti sui social da Vittorio Brumotti.

Ma l’inviato del tg satirico di Antonio Ricci decide di postare su Instagram anche alcuni commenti molto violenti. “Avete fatto bene”, scrive qualcuno congratulandosi con gli aggressori. “Fai il bravo a Roma che ti svegli dentro a un sarcofago nell’Oceano Atlantico”, lo minaccia qualcun altro. Tra i critici più duri dell’inviato di Striscia c’è anche Chef Rubio. Il cuoco romano Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, pubblica un post su Twitter. “Non sapete nulla del core immenso del Quarticciolo, voi giornalisti da strapazzo vi dovreste vergognare per la propaganda infame che riservate a chi è abbandonato dallo Stato, e resiste nonostante tutto con dignità e umanità”, attacca lo chef rivolto ai giornalisti.

Poi, l’affondo finale: “Brumotti sei un infame, troppe poche te n’hanno date”.

Segui la nostra pagina Facebook!