Patrizio Rispo è uno dei volti più amati di Un posto al sole. L'attore interpreta Raffaele Giordano fin dalla prima puntata della soap partenopea. Da qualche tempo, l’interprete del portiere di Palazzo Palladini aveva rivelato di avere un tumore alla prostata e, in una recente intervista al settimanale Ok Salute e Benessere, Rispo ha affermato che, dopo l’estate, dovrà sottoporsi ad ulteriori controlli medici.

Un posto al sole: la diagnosi di tumore a Patrizio Rispo

Patrizio Rispo aveva già rivelato di avere avuto, qualche anno fa, una diagnosi di tumore: "Per sei anni mi sono sottoposto con rigorosa costanza ai controlli periodici, fino a quando, cinque mesi fa, uno degli esami di routine ha evidenziato un cambiamento nelle caratteristiche iniziali del mio tumore".

L’attore di Un posto al sole è anche impegnato da diverso tempo come testimonial di campagne di prevenzione e ha raccontato cosa è accaduto quando aveva 59 anni ed aveva scoperto di avere un tumore alla prostata. L’interprete di Raffaele Giordano ha confidato di essere stato coinvolto in una campagna di sensibilizzazione insieme ad altri colleghi e, in tale occasione aveva fatto una serie di esami, scoprendo di avere il PSA molto alto.

Un posto al sole: il racconto di Patrizio Rispo sul tumore alla prostata

Patrizio Rispo ha spiegato di avere fatto numerosi controlli, per approfondire come mai aveva un valore anomalo al PSA. Nel dettaglio, l’attore di Un posto al sole ha rivelato: ''Mi è stato diagnosticato un cancro alla prostata in fase iniziale''.

A quel punto, l’interprete di Raffaele Giordano non è stato con le mani in mano, ma ha dovuto prendere di petto il problema, facendosi ricoverare, per fare un intervento chirurgico. I medici, infatti, avevano detto a Rispo che era necessaria un’operazione: "Il professor di Lauro ha deciso di sottopormi a un’operazione, avvalendosi di una nuova tecnologia non invasiva a ultrasuoni focalizzati che ha permesso di eliminare, in una sola seduta operatoria, i tessuti cancerosi, senza la necessità di ricorrere successivamente alla radioterapia”.

Un posto al sole: dopo l’estate, Patrizio Rispo dovrà sottoporsi a controlli di routine

Il giorno dell’intervento, però, sono accaduti imprevisti poco prima di finire sotto i ferri e Patrizio Rispo ha dichiarato che in sala operatoria è andata via la corrente elettrica. L'operazione chirurgica, pertanto, è stata posticipata due volte, a causa dell’assenza di energia.

A quel punto, l'attore di Un posto al sole ha interpretato come segni quanto accaduto in ospedale e ha deciso di annullare l’intervento chirurgico. Pertanto, l’attore si è affidato ad un nuovo urologo che gli ha consigliato di non rimuovere il tumore, visto che era di dimensioni ridotte, ma di osservarlo regolarmente, attraverso esami di controllo e visite.

Patrizio Rispo ha affermato che, alla fine dell’estate, dovrà sottoporsi a nuovi esami per verificare la situazione del carcinoma alla prostata e osservare se non ci sia stato un peggioramento. In ogni caso, l’attore della soap partenopea non si è scoraggiato, nonostante la diagnosi della malattia, affermando di avere vissuto un’esperienza positiva, grazie ai passi avanti fatti dalla medicina.