La torta vegana alle carote è un dolce particolarmente gustoso e leggero, che può essere consumato a colazione o a merenda accompagnato con una tazza di tè, ma anche come dessert a fine pasto o durante una passeggiata in campagna con amici. Le origini di questa torta si perdono nella notte dei tempi. Nel Medioevo le carote venivano impiegate nella preparazione dei dolci, in quanto il miele e lo zucchero non erano facili da reperire ed avevano un costo particolarmente elevato. Inoltre, la carota è la verdura più dolce dopo la barbabietola da zucchero e, oltre ad avere prezzi modici, era più semplice da trovare in commercio.

Questo ortaggio è ricco di proprietà nutritive. Le carote contengono, infatti, fibre, proteine, vitamina C, nonché sali minerali, tra cui ferro, calcio, potassio, sodio e magnesio.

La torta alle carote fu introdotta nei libri di cucina dagli Americani nel 1960, sovente accompagnata con la crema dolce di formaggio. Ciò rappresenta il passaggio più importante della storia di questo prelibato dessert. Di seguito, si propone la variante vegan della torta alle carote. Oltre che ai seguaci della cucina vegana, questo dessert è adatto anche ai bambini, in quanto particolarmente morbido e nutriente.

La ricetta, infatti, non prevede l'impiego delle uova e del burro, ingredienti assolutamente banditi dalla cucina vegana, in quanto prodotti di origine animale. La preparazione della torta vegana alle carote è facilissima e di breve durata.

Gli ingredienti della torta vegana alle carote

Gli ingredienti per 4 persone sono i seguenti:

  • 250 g di carote
  • 150 g di farina 00
  • 60 g di farina di riso
  • 85 g di zucchero di canna
  • 50 g di mandorle pelate
  • 75 ml di olio di riso
  • 75 ml di latte di soia
  • 16 g di lievito per dolci
  • Zucchero a velo q.b.

La preparazione della torta vegana alle carote

Iniziare la preparazione tostando le mandorle per qualche minuto e tritandole con un mixer, dopodiché occorre lavare e pelare le carote, unirle all'olio di riso e frullare il tutto.

Disporre il composto ottenuto in una ciotola, aggiungere le mandorle tritate, lo zucchero, la farina 00 dopo averla setacciata per evitare la formazione di grumi, il lievito e amalgamare bene. Infine, unire il latte di soia e la farina di riso e continuare ad amalgamare. Dopo avere infarinato e oleato bene il fondo e i bordi di una tortiera dal diametro di 20 centimetri, versare l'impasto ottenuto e inserire in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti.

A cottura ultimata, estrarre la tortiera dal forno, sformare la torta, disporla nel piatto da portata, lasciarla raffreddare qualche minuto, spolverare un po' di zucchero a velo e servirla a fette.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!