La cucina del nord Europa è caratterizzata dall'uso della pastinaca. Si tratta di una radice diffusa già dal medioevo e poi quasi scomparsa dalle tavole italiane. In passato era consumata più della patata. Assomiglia molto alla carota e ha un colore tra il bianco e l'avorio. Essa venne introdotta nel nostro paese dall'imperatore Tiberio, che la fece importare dalla Sassonia. Viene nominata anche in uno dei più antichi ricettari dell'antica Roma: De re coquinaria di Marco Gavio Apicio. Il gastronomo del I secolo A.C la proponeva con una salsa di vino assieme alle carote. Per cui, durante il corso dei secoli è stato davvero molto difficile non associare in molti piatti carote e pastinache insieme.

I timballi di carote e pastinaca rappresentano uno di quei piatti che richiamano alla mente antichi sapori. Sono dei piccoli sformati di purea di verdure, deliziosi come gusto e aspetto. Il sapore delle carote con la pastinaca si combina armoniosamente con quello degli anacardi. Essi sono ideali come piatto unico, oppure serviti per una cena sontuosa e di sicuro effetto sulle tavole più raffinate.

Di seguito andiamo a proporre la versione più diffusa in Belgio.

Ingredienti

Quantitativi per quattro persone

Tempo di preparazione 30 minuti

Tempo di cottura 1 ora

  • 300 gr di carote a fettine
  • 200gr di pastinache a fette
  • 15 gr di burro, più quello per imburrare gli stampini
  • 1/2 cucchiaio di olio
  • 1 piccola cipolla tritata
  • 1 spicchio di aglio schiacciato
  • 50 gr di anacardi tritati
  • 25 gr di pangrattato fresco
  • 1/2 cucchiaio di timo fresco
  • 1 uovo sbattuto
  • 2 - 3 cucchiai di brodo vegetale
  • sale e pepe macinato fresco
  • prezzemolo per guarnire
  • carote grattate per guarnire

Per la salsa:

  • 2 cipollotti a fettine
  • 15 gr di burro
  • 3 dl di brodo vegetale
  • un mazzetto di crescione d'acqua
  • 3 cucchiai di panna da cucina
  • sale e pepe

Preparazione

Per prima cosa preriscaldate il forno a 180 gradi.

Lessate le carote e le pastinache, scolatele e schiacciatele assieme al burro, riducendole in purè.

Poi scaldate l'olio in una padella e soffriggete aglio e cipolla per qualche minuto. Levateli dal fuoco e frullateli con gli anacardi, il pangrattato, il timo, l'uovo, le verdure schiacciate e due cucchiai di brodo, fino ad avere un composto omogeneo.

Se è necessario unite un altro po' di brodo, poi salate e pepate.

Imburrate quattro pirottini e riempiteli con il composto di verdure. Pareggiate le superfici con una spatola e coprite con un foglio di alluminio. Disponete le pirofiline in una teglia riempita a metà d'acqua bollente e cuocete in forno per 40 minuti.

Nel frattempo preparate la salsa. Fate soffriggere i cipollotti nel burro finché diventeranno trasparenti. Unite il brodo e le foglie di crescione. Portate ad ebollizione e fate cuocere per 5 minuti. Levate poi dal fuoco e frullate gli ingredienti per ridurli in crema.

Versate il composto nuovamente nella padella, aggiungete la panna e il sale e cuocete ancora per uno o due minuti, mescolando. Lasciate riposare per 5 minuti i timballi dopo la cottura, sfornateli sui piattini e copriteli parzialmente con la salsa. Guarnite con carote grattugiate e prezzemolo e serviteli.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!