Gli involtini di manzo, che in diverse parti d'Italia si chiamano anche "braciole", sono delle preparazioni particolari della cucina contadina.

Il nome "involtino" suggerisce subito alla mente un delizioso involucro di carne o di verdura, che racchiude all'interno un ripieno sfizioso. Il tutto viene legato con dello spago alimentare oppure con un stecchino in modo che il ripieno non si disfi durante la cottura. Si tratta di un piatto della tradizione alimentare decisamente povera, ma molto gustoso e saporito. In genere, soprattutto al sud Italia, questa pietanza veniva preparata per il pranzo domenicale.

Solitamente, il ripieno varia da città a città, ma di solito aromi freschi e prezzemolo non mancano mai.

Gli involtini di manzo alla senape sono delle leccornie di origine storica antichissima. Addirittura una prima rudimentale ricetta appare, in un opera del 1400, "De arte Coquinaria" del maestro cuoco Martino da Como. Durante il corso dei secoli e l'uso della senape di Digione ha attribuito impropriamente questa pietanza alla cucina d'oltralpe, invece siamo in presenza di un piatto italianissimo.

Può essere ottimo servire questi tenerissimi involtini di manzo farciti con i funghi e senape, magari con una morbida purea di patate per raccogliere il sugo.

Di seguito andiamo a proporre la versione più conosciuta e di sicuro effetto.

Ingredienti

Quantitativi per tre o quattro persone

Tempo di preparazione 15 minuti

Tempo di cottura un'ora e 15 minuti circa

  • 700 gr di noce di manzo, tagliata in 6 - 8 fettine sottili
  • 6 - 8 cucchiai di senape in grani
  • 50 gr di Champignon tritati fini
  • 25 gr di burro
  • 1 piccola cipolla tritata
  • 2 fette di pancetta affumicata tritate
  • 2 cucchiai di farina
  • 800 gr di pomodori in scatola
  • 2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
  • un pizzico di zucchero
  • sale e pepe nero tritato

Preparazione

Per prima cosa preriscaldate il forno a 180 gradi.

Spalmate ogni fettina di carne con un cucchiaio di senape in grani e aggiungete i funghi tritati. Arrotolate le fettine con cura, fissandole con uno spiedino di legno. Disponete gli involtini in una pirofila.

Fate poi fondere il burro in un tegame, aggiungete la cipolla e la pancetta affumicata e friggete per due o tre minuti, finché la cipolla sarà appassita.

Unite la farina e cuocete ancora per un minuto. Mescolando, aggiungete un po' alla volta i pomodori e fate sobbollire la salsa finché non si addenserà. Togliete il tegame dal fuoco e passate la salsa al setaccio. Rimettetela nel tegame e aggiungete il prezzemolo, lo zucchero, il sale e il pepe. Versate la salsa sugli involtini già disposti in una pirofila e coprite con un foglio di alluminio.

Mettete poi il tutto in forno per un'ora girando ogni tanto gli involtini. Togliete gli stecchini di legno prima di servire. Accompagnate la pietanza con un purè di patate.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!