I test d'ingresso universitari per le facoltà a numero chiuso si terranno nel mese di settembre e non più in estate: il neoministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza firmerà a breve un nuovo decreto per posticipare la data delle prove d'ammissione per i corsi di studio a numero programmato. L'annuncio è arrivato direttamente dal Miur e ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai tanti studenti che proprio a luglio dovranno sostenere gli esami di maturità.

Il nuovo decreto ministeriale sulle modalità delle prove di ammissione per l'anno accademico 2013-14 andrà a sostituire quello emanato il 24 aprile scorso, cosiddetto devreto Profumo, che anticipava le prove al mese di luglio, a ridosso degli orali della maturità, mettendo in difficoltà molti studenti e impedendo ad alcuni di loro di sostenere i test in questione.

Il provvedimento, che conserva la graduatoria nazionale, impone alle università di pubblicare nuovi bandi e di riaprire le iscrizioni online sul portale Universitaly con facoltà di aggiornare i dati (incluse le preferenze): il tutto entro il 25 giugno 2013. Sarà possibile effettuare le iscrizioni on line entro il 18 luglio e si potranno pagare le tasse di iscrizione presso le Università entro la data di scadenza del 25 luglio.

In particolare, il nuovo calendario prevede le seguenti date: si parte il 3 settembre con i test d'acesso per i Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di Architetto, il 4 settembre i testi per i Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie, il 9 settembre per i Corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria, mentre il 10 settembre per il Corso di Laurea Magistrale in Medicina Veterinaria.

I migliori video del giorno

La notizia è stata accolta con entusiasmo da gran parte degli studenti, visto che il decreto Profumo aveva provocato molti scetticismi e paure tra i maturandi per l'eccessiva vicinanza dei test universitari agli orali degli esami di diploma.