Il pluricandidato all'Oscar Joaquin Phoenix, in arrivo sui nostri schermi il prossimo 13 marzo comeprotagonista dell'ultima fatica di Spike Jonze intitolata Her, secondo recenti indiscrezioni riportate dal magazined'intrattenimento statunitense Variety potrebbe aggiungersi al nutrito cast del blockbuster targato Warner Batman vs Superman, il cui primo ciakè stato battuto lo scorso 19 ottobre a Los Angeles.

Secondo il settimanale, laWarner Bros starebbe "corteggiando" Phoenix per affidargli il ruolodell'antagonista numero uno di Superman, LexLuthor.

Il progetto, incentrato su uno dei più intriganti scontri tratitani provenienti dalla fucina di eroi della DC Comics, si configura come ilsequel de L'uomo d'acciaio, ultimofilm del visionario Zack Snyder(suoi 300 e Watchmen, entrambi tratti dalle omonime graphic novel), e neriprende non solo la direzione ma anche ben quattro interpreti del castprincipale: Henry Cavill, Amy Adams,Diane Lane e Laurence Fishburn riprenderanno,infatti, i rispettivi ruoli di ClarkKent/Superman, Lois Lane, Martha Kent ePerry White.

Se L'uomo d'acciaio si è focalizzato esclusivamente sulpersonaggio fumettistico creato da Jerry Siegel e Joe Shuster, il sequel lovede appunto affiancato/fronteggiato dall'uomo pipistrello, cui presta lapropria fisicità Ben Affleck.

Riguardoalla suddetta scelta, il bostoniano Affleck è stato il bersaglio di furiosepolemiche da parte dei fan del giustiziere di Gotham City, i quali hanno fortementecontestato la scelta di scritturare il regista e interprete di Argoorganizzando una petizione online su Change.org,firmata da oltre un migliaio di utenti, per chiederne la rimozione dal cast.

Analoghe polemiche scoppiarono nel lontano 1988, quando altri imbufaliti fan diBatman inviarono 50000 lettere alla Warner Bros per chiedere la sostituzionedi Michael Keaton nel cast dellaversione burtoniana delle avventure del personaggio ideato da Bob Kane e BillFinger. Fu lo stesso Tim Burton,tramite un'intervista rilasciata al WallStreet Journal, a chiarire la diatriba con i detrattori, spiegando cheKeaton, con quella faccia da uomo qualunque, fosse proprio per questa ragione l'opzionepiù interessante, tra i tanti attori provinati dai tratti forti e la mascellasquadrata, per rappresentare al meglio il contrasto tra il comune mortale e ilsupereroe in cui si traveste.

Ad ogni modo, se la prospettiva di ammirareAffleck in costume e mascherina è ormai una certezza, non possiamo, invece, averela certezza che il bravo Phoenix si rasi completamente la testa per restituirciil personaggio del villain Luthor, anche perché, nonostante le riprese sianopartite da oltre due mesi, il processo di casting è ancora in nuce.

L'interpretedi Walk the line e The Master, ribelle per natura eorientato da sempre verso scelte creative anticonformiste nel Cinema d'essai dimatrice indipendente, non si è ancora espresso in merito e sicuramente, agliocchi dei suoi fan, la decisione di voler accettare un ruolo di rilievo in unprodotto destinato al consumo di massa potrebbe apparire decisamentecontraddittoria con la linea interpretativa adottata da Phoenix.

Una cosa,comunque, è certa: l'eventuale partecipazione di Joaquin garantirebbesicuramente un valore aggiunto alla pellicola, così com'è stato per latrilogia sull'uomo pipistrello firmata da ChristopherNolan, la quale si è fregiata di un nome del calibro di Christian Bale per il ruolo di Batman e che, da buon outsider,ha sempre basato la sua carriera su scelte controcorrenti in film di nicchia.

Batman vs Supermanuscirà in Italia il 26 agosto 2015.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!