Ieriprestigioso evento-spettacolo all’insegna della solidarietà, della legalità,della tutela all’ambiente al Teatro Augusteo di Napoli. La seconda edizione del“Premio nazionale Qualità del Vivere”, presieduto dal prof. Vincenzo d’Onofrio,è stata aperta dal direttore artistico Angelo Iannelli che ha interpretatotramite il suo Pulcinella “il grido della speranza sulla questione ambiente”.

Lo spettacolo vero e proprio è iniziato con l’esibizione dell’Inno Nazionale diMameli da parte del tenore Giuseppe Gambi, accompagnato dalla Fanfara dell’Armadei Carabinieri.

Il tenore napoletano ha presentato anche il brano “Lungo ‘omare luntano”, scritto da Roberto Bonaventura, autore del compianto Pavarotti,con il quale sta intraprendendo un progetto di rivalutazione della canzonenapoletana classica nel mondo.

I premiati sono stati numerosi: oltreallo stesso Gambi, hanno ricevuto una targa-premio il cardinale CrescenzioSepe, rappresentato da Don Tonino Palmese, il prefetto del vaticano Dott.Salvatore Festa, il Direttore del Porto di Napoli dott. Emilio Squillante,l’attore Francesco Paolantoni, il prefetto di Napoli dott. Francesco Musolino,il dott. Antonio Marfella, il giornalista Raffaele Busso, il generale dell’Armadei Carabinieri Carmine Adinolfi, Mario Maglione, la Paranza Vesuvius, iballerini campioni internazionali di tango argentino Francesco Minichini eAntonella Devastato, l’accademia di Maria di Mauro, che ha presentato unaoriginalissima sfilata di moda con vestiti riciclati.

Fra i presenti in sala ilCavaliere Francesco Caccavale e l’artista, attore e scenografo Massimo Pacilio.

Le riprese video sono statecurate dall’esperto in tecnologie multimediali e sceneggiatore cinematograficoDavide Guida e dalla stazione TV We Can Dance. Fotografo ufficiale GiuseppeMoggia.

Giuseppe Gambi sarà ospite nelmese di dicembre in eventi di grande spessore: il giorno 11 al Centro SportivoArci Scampia in occasione del torneo della legalità “dai un calcioall’illegalità” e il 14 al Concerto di Natale alla Chiesa dei Pallottini alVomero, organizzato dalla Società Campano-Calabro-Lucana in collaborazione conEuTylia.