È morto il regista Carlo Mazzacurati all'eta' di cinquantasette anni dopo una lunga malattia: è stato l'autore di film come Il Prete bello, Il Toro, Vesna va veloce e La passione. Il suo ultimo lavoro dal titolo provvisorio La sedia della felicita (prodotto da Angelo Barbagallo e girato in Trentino) non e' ancora uscito in nelle sale cinematografiche ma è stato mostrato in anteprima al Festival del Cinema di Torino. La data di uscita è stata fissata per il 24 aprile 2014.

Il regista Carlo Mazzacurati era ricoverato nel reparto di rianimazione nell'ospedale di Monselice ed è morto appena dopo le ore 18 del 22 gennaio 2014.

Sceneggiatore di Padova, era il presidente della Fondazione Cineteca di Bologna. Con il film Il toro vinse il Leone d’argento al Festival di Venezia.

Il suo esordio cinematografico è del 1979 con il film Vagabondi, girato in 16 mm, ricevette un premio di distribuzione dalla Gaumont, non raggiungendo però mai le sale.

Morto il regista Carlo Mazzacaruti, tantissime attestazioni di stima e affetto

Appena si è saputa la notizia che il regista Carlo Mazzacaruti è morto, sono iniziate ad arrivare le prime le attestazioni di stima e ammirazione per lo sceneggiatore veneto, scomparso a soli cinquantasette anni. Il presidente del Veneto Luca Zaia lo ha ricordato tessendone le lodi: "È stato un grande regista, che del Veneto ha saputo leggere paure e speranze, desideri e dolori, identità e civiltà ma anche gli immensi vuoti dell'anima".

I migliori video del giorno

Massimo Bray ha detto che tutto il cinema Italiano sentirà la mancanza del grande regista: al coro si è unito anche Paolo Baratta, Presidente della Biennale e il regista Andrea Sagrè. Tutti hanno asserito che la morte prematura del regista Carlo Mazzacaruti, uno dei grandi protagonisti della sfera cinematografica nazionale lascerà un vuoto enorme.