Ultimamente il mondo della musica e del cinema italiano sta subendo molte perdite a livello nazionale ed internazionale, sono molti gli artisti che ci hanno lasciato come Mango, Virna Lisi ed ora Pino Daniele. La sconvolgente notizia della morte del grande cantautore Pino Daniele è stata divulgata sul web dal cantante Eros Ramazzotti e subito dopo è giunta la conferma da parte della famiglia e dal suo manager Ferdinando Salzano.

Pino Daniele, di origini napoletane, avrebbe dovuto compiere sessant'anni il 19 marzo ed è morto a causa di un infarto. Il cantautore ha iniziato a non sentirsi bene mentre era nella sua abitazione di campagna situata in Toscana e i tempestivi soccorsi non sarebbero serviti a nulla.

Eros Ramazzotti è stato il primo a dare il doloroso annuncio della morte di Pino Daniele, postando sul web una fotografia del cantautore e scrivendo: Anche Pino ci ha lasciato.

Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli ha dichiarato che per la morte di Pino Daniele verranno esibite le bandiere a mezz'asta e messe in mostra a Palazzo San Giacomo, inoltre è volontà del Sindaco poter predisporre la camera mortuaria nei saloni del Maschio Angioino.

Anche il Capo del Governo Matteo Renzi, ha commentato la morte prematura di Pino Daniele dicendo si udire ancora la sua musica durante il Capodanno, inoltre è convinto che le canzoni del cantautore non cesseranno di narrare la storia dell'Italia in tutto il resto del mondo.

Pino Daniele era da poco ritornato da un tour nel mese di dicembre con Nero a Metà, insieme al suo vecchio gruppo degli anni ottanta.

I migliori video del giorno

Intenerisce il suo ultimo tweet, che rimanda sul reale profilo di Facebook del grande artista ed è datato solamente tre giorni fa, il contenuto è: in viaggio per casa Back Home, con tanto di fotografia in bianco e nero del tragitto.

Pino Daniele si era dato al lavoro con enorme vitalità e stava elaborando un album inedito che sarebbe entrato nel mercato a disposizione del pubblico solo tra alcuni mesi.

Ricordiamo che il cantautore era affetto da cardiopatia, infatti era già stato sottoposto ad interventi al cuore proprio dai medesimi medici inglesi che erano intervenuti sul cuore di Massimo Troisi. Nel corso della sua vita il cantante aveva già subito due infarti senza parlare di innumerevoli fibrillazioni, tanto è vero che per motivi di salute Pino Daniele negli anni novanta aveva ridotto notevolmente i suoi concerti e le sue esibizioni in pubblico.

Nel corso della notte del 4 gennaio 2015 il cuore di Pino Daniele ha ceduto per sempre.