Pete Burns è morto domenica scorsa, 23 ottobre, a causa degli effetti della chirurgia estetica a cui si era sottoposto per ben 300 volte nell'arco di tutta la sua vita: il cantante aveva, infatti, una vera e propria ossessione per il suo corpo. Burns aveva solo 57 anni ed era la voce del gruppo inglese dei 'Dead or Alive'.

Il cantautore britannico se ne è andato a seguito di un arresto cardiaco che non gli ha dato scampo: era un personaggio molto originale e bizzarro che, oltre a cantare nel gruppo di cui faceva parte, aveva partecipato anche a dei reality della televisione inglese, il più noto dei quali è stato il 'Celebrity Big Brother' (il corrispondente del nostro Grande Fratello Vip).

Cercava la perfezione 

Burn era un travestito e forse anche per questo motivo ricercava spasmodicamente la perfezione fisica, aveva un corpo che non accettava e che tentava di modificare con la chirurgia estetica.

Recentemente il cantautore aveva confessato in una trasmissione televisiva molto nota che gli oltre 300 interventi chirurgici a cui si era voluto sottoporre avevano messo in pericolo la sua vita diverse volte.

Nel 2009, il cantante venne ricoverato urgentemente in ospedale in condizioni drammatiche: aveva avuto un collasso da cui stentava a riprendersi: erano le prime avvisaglie degli effetti collaterali che gli interventi estetici a cui si era sottoposto gli avevano lasciato. Domenica il suo cuore si è fermato per sempre.

Un grande successo

Il più grande successo di Burns risale agli anni '80, quando la sua canzone 'You Spin Me Round' scalò la classifica delle hit parade di tutto il mondo. I Dead or Alive devono a lui la loro massima notorietà, infatti, nonostante abbiano pubblicato molte altre canzoni, non ottennero più un simile successo.

I migliori video del giorno

Il cantante Boy George, suo grande amico, ha annunciato ieri su Twitter la sua morte e ha avuto per lui parole affettuose e piene di considerazione: 'Pete Burns - scrive George - aveva un grande talento e mancherà a tutte le persone che lo hanno amato'. Per lui rimane, inoltre, uno dei più grandi cantanti che abbia mai conosciuto.