Si rinnova anche quest’anno la Giornata Bandiere Arancioni organizzata da Touring Club Italiano, con il patrocinio del MiBACT. Domenica 9 ottobre 2016 si farà festa nei borghi della nostra penisola certificati da TCI per la loro eccellenza. Luoghi magnifici, spesso al di fuori dei tradizionali itinerari turistici, che possiedono un ricco patrimonio storico e culturale, nonché ambientale. La 7ª edizione di questo evento permetterà alla gente di vivere un’esperienza di viaggio unica negli altri 100 comuni fregiati con questo vessillo. Questa giornata di inizio autunno sarà anche l’occasione per scoprire i #camminiarancioni, hashtag lanciato quest’anno come tema portante della manifestazione.

Eventi nei borghi italiani con la Bandiera Arancione

Tutti i borghi che possiedono l’ambito riconoscimento del TCI proporranno un ricco programma di eventi. Non mancheranno visite guidate tra Arte e cultura, ma anche di genere religioso, naturalistico ed enogastronomico, poi avremo attività per tutte le età ed altre proposte accessibili gratuitamente. Data la concomitanza con l’Anno Nazionale dei Cammini, si è pensato bene di proporre percorsi tematici che uniscono i borghi, grazie ai quali entrare in contatto con la natura, scoprire le bellezze dei posti, camminare meditando ed altro ancora. Sempre domenica, essendo anche la Giornata del Camminare, scatterà l’iniziativa denominata ‘mese dei cammini arancioni’, per la quale sarà messo a disposizione uno speciale passaporto sui cui apporre timbro e nome delle località che si andranno a visitare.

I migliori video del giorno

Più numerose saranno le vidimazioni e più si avrà la possibilità di essere premiati dal Touring Club Italiano.

I borghi da visitare, come detto, sono presenti in tutte le regioni d’Italia. Si va dal piccolo comune di Etroubles in Valle d’Aosta al confine con la Svizzera, fino a Petralia Sottana in Sicilia, immerso nel Parco delle Madonie. Nella lista delle Bandiere Arancioni abbiamo anche Triora, il ‘paese delle streghe’ in Liguria, poi ancora Fontanellato e San Leo con la sua fortezza che nasconde i misteri della magia di Cagliostro in Emilia-Romagna. Troviamo i borghi medievali di Collodi e Peccioli in Toscana, oltre a quello di Corinaldo nelle Marche, dove ben presto ci sarà l’annuale ‘festa delle streghe’; si aggiungono poi Leonessa nel Lazio e Guardia Perticara in Basilicata, ma l’elenco è particolarmente numeroso.